menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fallita la Vercarmodel di Beinasco: Natale amaro per 96 famiglie

Considerata una perla dell'automotive torinese, l'azienda non ha retto alla crisi

Sarà un Natale amaro per i 96 dipendenti della Vercarmodel Saro di Beinasco, appena dichiarata fallita. L'azienda, considerata una perla dell'automotive torinese, ha lavorato in passato, tra gli altri, per Ferrari, Audi e Porsche e il suo dissesto, decretato dal Tribune di Torino, è arrivato inevitabilmente dopo mesi di incertezza legati all'andamento del mercato e alla situazione finanziaria dell’azienda. 

Un piano di rilancio mai attuato

Lo scorso giugno, la Vercarmodel Saro aveva richiesto 12 mesi di cassa integrazione straordinaria per crisi per tutti i lavoratori e aveva annunciato un piano di rilancio che, nei fatti, non si è concretizzato.

“Non è accettabile che 100 famiglie vengano abbandonate a se stesse a pochi giorni da Natale - hanno dichiarato Bruno Ieraci della Fiom e Sergio Di Ruzza della Uilm - . È urgente un incontro con la Regione Piemonte e con il curatore fallimentare per fare il punto sulla procedura concorsuale e per capire come gestire gli ammortizzatori sociali ancora a disposizione".

Trent'anni di esperienza

La Vercarmodel Saro nasce come azienda specializzata nella modellazione, progettazione e prototipazione di modelli auto, per lo sviluppo di auto aziendali o personalizzate e per qualunque necessità di design, stile e innovazione nel settore automotive. Ha collaborato negli anni con aziende a livello internazionale, realizzando prototipi e modelli su misura. Lo sviluppo di auto (limousine di lusso, veicoli custom) e velivoli, è frutto di un'esperienza maturata in oltre trent'anni di lavoro.  

"È inoltre necessaria l'attivazione di politiche attive del lavoro  - continuano i sindacati - per ricollocare questi lavoratori che, lo ricordiamo, sono altamente specializzati. Dopo il recente caso della Pininfarina Engineering, Torino dice addio a un altro pezzo importante del settore automotive”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento