Venerdì, 30 Luglio 2021
Economia

Ex Bertone, tra i sindacati ormai è scontro aperto

Venerdì solo la Fiom partecipa alla Rsu. La Fiat vuole che il piano sia firmato da tutti i sindacati. Tra le sigle è iniziato un muro contro muro. Si voterà a scrutinio segreto sui termini dell'accordo?

Alla Ex Bertone si riunsice venerdì la Rsu (rappresentanza sindacale unitaria). Ma saranno solo quelli della Fiom a essere presenti all'incontro. Fim, Uilm e Fismic hanno deciso di non partecipare.

''Abbiamo appreso con stupore - dice Vittorio De Martino della Fiom di Torino - che i delegati delle altre organizzazioni sindacali molto probabilmente non parteciperanno alla riunione: è curioso che Fim, Uilm e Fismic impediscano a chi rappresenta innanzitutto i lavoratori di essere presente alla riunione dell'organismo di cui fanno parte''.

Tra i sindacati è iniziato quello che pare a tutti gli effetti un muro contro muro dalle conseguenze imprevedibili. L'investimento previsto dal piano della Fiat per il rilancio delle Officine Automobilistiche Grugliasco, l'ex carrozzeria Bertone, è di 500 milioni di euro per produrre un nuovo modello Maserati.  Ma la Fiat vuole che il piano sia firmato da tutti i sindacati, Fiom compresa.All'Ex Bertone la Fiom è molto forte, ha il 65% dei consensi (700 iscritti)  Dopo Mirafiori, anche qui si sta vivendo una lotta intestina al mondo sindacale che lascerà inevitabilmente  i suoi strasichi, qualsiasi sia la conclusione della vicenda.

''E' singolare che la Fiom non abbia ancora previsto per la ex Bertone una consultazione vera. Mi auguro che nella prossima assemblea proponga ai lavoratori di votare a scrutinio segreto sui contenuti dell'incontro del 22 marzo scorso''. Lo afferma il segretario della Fim di Torino, Claudio Chiarle. Giorgio Airaudo, segretario Fiom, non pare contrario: "In questa fabbrica si è sempe votato".

Federico Bellono, Fiom, dice di aver apprezzato le prese di posizione di Comune di Torino e Regione Piemonte, "tese ad auspicare un’intesa in grado di tenere conto delle esigenze dei lavoratori"

Il futuro lavorativo per i più di mille operai dello stabilimento continua a essere, allo stato attuale, un'ipotesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Bertone, tra i sindacati ormai è scontro aperto

TorinoToday è in caricamento