Economia

Poste Italiane: riorganizzazione in Piemonte per i 547 esuberi

Sono più di 500 i lavoratori di Poste Italiane in esubero nel solo Piemonte. Il segretario della Slp Cisl Oreste Cavallo annuncia una riorganizzazione che "ancora una volta" toccherà per prima la nostra regione

«Il Piemonte pagherà per primo la riorganizzazione del settore dei Servizi Postali» a dirlo è il segretario piemontese della Slp Cisl, Oreste Cavallo. I numeri preoccupanti di Poste italiane in Piemonte parlano di un'eccedenza di 431 portalettere, 17 capisquadra più altre 99 unità in esubero.


«Ancora una volta - sottolinea Cavallo - sarà la nostra regione a pagare per prima». La riorganizzazione del settore postale di Poste Italiane è stata presentata nei giorni scorsi dall'azienda a Roma alle Organizzazioni Sindacali Nazionali.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poste Italiane: riorganizzazione in Piemonte per i 547 esuberi

TorinoToday è in caricamento