rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Economia

Enel, inaugurato il nuovo sportello in città

Tante le novità, tra le quali un'attenzione ancora più importante alle esigenze del cliente. "Non solo cortesia, ma anche soluzioni concrete"

E' stato inaugurato questa mattina il nuovo punto Enel della città, sottoposto ad un piccolo intervento di restyling. L'azienda, che conta oltre due milioni e mezzo di clienti in Piemonte, ha introdotto importanti novità. Prima fra tutte il prolungamento dell'orario continuato di apertura fino alle prime ore pomeridiane e la creazione di nuovi postazioni video, che saranno utilizzate per ottimizzare i tempi di gestione dei clienti e fornire loro risposte in tempo reale da parte dei consulenti.

Non solo, la società elettrica ha inoltre previsto ulteriori investimenti in quei sistemi finalizzati al servizio cliente, in continui aggiornamenti formativi per i consulenti, servizi a valore aggiunto e proposte commerciali convenienti per le diverse esigenze dei clienti.

Degli oltre due milioni e mezzo di clienti dell'Enel in Piemonte, sono circa 600 mila quelli impiegati nel 'mercato libero' dell'energia. Nella sola provincia di Torino Enel conta 900 mila clienti, di cui 200 mila con Enel Energia (120 mila per l'elettricità, 80 mila per il gas) e 700 mila con Enel Servizio Elettrico. Il contatto diretto dell'azienda con i clienti è garantito dalla presenza degli 11 Punti Enel presenti in Piemonte e dai 60 negozi partner, denominati QuiEnel, di cui 23 nella sola provincia di Torino.

Per migliorare ulteriormente il rapporto con il cliente, prossimamente sarà introdotto all'interno dei punti Enel anche un sistema di traduzione simultanea in 12 lingue diverse. Il primo a partire sarà proprio quello dello sportello di Torino inaugurato oggi. Il cliente straniero che si presenterà allo sportello potrà quindi richiedere il servizio in lingua. E attraverso un sistema in remoto sarà  messo in collegamento con un interprete che lo aiuterà a comunicare agevolmente con il consulente.

"Siamo sensibili al fatto che Torino è ormai una città multietnica e multiculturale - ha dichiarato Gianfilippo Mancini, direttore della divisione mercato di Enel - e nella nostra idea il servizio serve ad avvicinare l'azienda alla popolazione di lingua straniera. Parliamo non soltanto di cortesia, ma di offrire anche a loro soluzioni concrete".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enel, inaugurato il nuovo sportello in città

TorinoToday è in caricamento