Economia

La provincia di Torino sempre meno industriale, sono i servizi il settore con più occupati

Nel Torinese il tasso di disoccupazione generale è del 12,9 per cento, ma per chi un lavoro lo ha è il settore dei servizi che con oltre 600mila impiegati occupa il maggior numero di lavoratori

Una vocazione industriale sempre meno presente nel tessuto economico torinese. Il numero degli occupati nei servizi, infatti, oggi rappresenta la fetta più consistente  nel mercato del lavoro della provincia con circa 621mila occupati. Di questi quelli che svolgono un lavoro indipendente sono 150mila, mentre i dipendenti del settore, oltre il doppio dei 224mila impiegati nell'industria, sono 471.142. Questi i dati Istat presentati nell'indagine sulla forza lavoro in tutto il Paese. 

La popolazione in grado di lavorare nel Torinese conta di 1.031.000 persone, di queste sono uomini 561mila e donne 470mila, che sul totale della popolazione, 1.978.000 rappresentano il 70,6 per cento. Ma chiaramente l'occupazione non è in grado di soddisfare il bisogno di tutti, infatti il tasso di disoccupazione  è del 12,6 per cento per gli uomini e del 13,3 per cento per le donne. 

Il settore che nel 2014 ha occupato il maggior numero di cittadini sicuramente è quello dei servizi. Sono infatti occupati nell'industria "solo" 263mila persone e di queste solamente 45mila svolgono un'attività industriale in proprio. Molti meno, invece gli occupati dell'agricoltura che in provincia raggiungono gli 8mila dipendenti: in questo caso però la quota maggiore è rappresentata dagli imprenditori agricoli non dipendenti che nel 2014 rappresentano l'80 per cento del totale del settore. 

Ma sono i dati sulla disoccupazione che preoccupano di più. Nonostante il leggero incremento rilevato dall'Istat nell'ultimo rilevo del quarto trimestre del 2014 dello 0,4 per cento in tutto il Nord del Paese, a Torino risultano in cerca di occupazione oltre 130mila persone, che rappresentano il 12,9 per cento della popolazione attiva

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La provincia di Torino sempre meno industriale, sono i servizi il settore con più occupati

TorinoToday è in caricamento