menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Preoccupazione tra i lavoratori De Tomaso: il 5 luglio scade la cig

Tra meno di un mese la cassa integrazione scadrà e per il momento i lavoratori non sanno nulla sul proprio futuro. L'ipotesi è una proroga di altri sei mesi

Il periodo nero per i lavoratori della De Tomaso non è ancora terminato. Anzi, sta entrando in una fase ancora più tesa e incerta. Il prossimo 5 luglio scade infatti la cassa integrazione.

Tra i lavoratori inizia a serpeggiare una forte preoccupazione. Nell'ultimo incontro avvenuto al ministero dello Sviluppo Economico era stata prospettata la possibilità di una proroga di altri sei mesi per la cassa integrazione. Ma man mano che la fata del 5 luglio si avvicina l'incertezza aumenta.

"L'incontro doveva avvenire entro la prima decade di giugno - spiega Giuseppe Anfuso della Uilm -. La Uilm ha inviato alla Regione Piemonte e al nuovo curatore fallimentare una richiesta di incontro per sapere che fine faranno i 900 lavoratori. Ad oggi nessuna risposta. Chiediamo di non dimenticare i lavoratori De Tomaso e di convocare subito un incontro".

In attesa che l'incontro tra sindacati, lavoratori e ministero avvenga, la Uilm convocherà un'assemblea molto prima "per assumere iniziative e dare visibilità a questa vicenda dagli esiti incerti".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento