De Tomaso: proroga della cig, in attesa della vendita aziendale

L'annuncio dato dall'assessore al Lavoro Claudia Porchietto lascia ben sperare. Annunciati quattro mesi di cassa integrazione straordinaria, oltre un tavolo a Roma per la richiesta di interesse ricevuta

A gennaio nessun dipendente della De Tomaso dovrebbe essere licenziato. In mancanza di acquirenti che possano chiudere a breve termine, la speranza per i quasi mille lavoratori arriva dalla parole dell'assessore regionale al Lavoro Claudia Porchietto, la quale ha annunciato che la cassa integrazione in scadenza il 4 gennaio dovrebbe essere prorogata di 4 mesi.

La proroga potrebbe essere vitale per quanto riguarda l'offerta ricevuta dal gruppo cinese del gruppo Ming-Jun Auto Industry. "Ho presentato al ministro Zanonato la manifestazione di interesse ufficiale per l'acquisizione della De Tomaso - ha detto Porchietto nell'aula del Consiglio regionale -. Il ministro l'ha reputata attendibile e ha dato parere positivo. Nei prossimi giorni a Roma ci sarà il tavolo per l'autorizzazione di altri quattro mesi di cassa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Tragedia alla fermata a Torino: colpito da un malore, morto sotto gli occhi di numerose persone

  • Primark apre a Le Gru: in arrivo il marchio che fa impazzire le adolescenti di tutto il mondo

  • Dieci le attività di ristorazione che hanno aperto a Torino e provincia: scattano multe e chiusure

Torna su
TorinoToday è in caricamento