Economia

Italia 150, buoni risultati per gli alberghi torinesi nel lungo weekend di celebrazioni

I dati del nuovo Osservatorio Turistico Economico testimoniano un buon risultato: dal 17 al 19 marzo le strutture alberghiere hanno visto aumentare l'occupazione delle camere del +5,9% rispetto all'anno scorso

Il lungo fine settimana dedicato alle celebrazioni dei 150 anni dell'Unità d’Italia rimarrà sicuramente nei cuori dei torinesi per l’eccezionale programma di eventi offerti dalla città.

E i dati registrati dal nuovo Osservatorio Turistico Economico testimoniano un buon risultato anche per gli alberghi che nei tre giorni da giovedì 17 a sabato 19 marzo 2011 hanno visto aumentare l’occupazione delle camere del + 5,9% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

In particolare, rispetto all’anno precedente, si è registrato un incremento dell’occupazione soprattutto venerdì 18 (+ 35,9%) e sabato 19 marzo (+ 15,2), mentre giovedì 17 vi è stato un vistoso calo (-21,8%). Un dato, quest’ultimo, spiegabile con il fatto che l’introduzione della festività nazionale ha fatto venir meno la clientela business delle aziende che hanno annullato molti impegni.

Questo calo è stato compensato in termini di presenze nei giorni seguenti, ma non completamente in termini di fatturato, in quanto l’afflusso dei turisti, più legato a una dimensione famigliare, ha interessato soprattutto le strutture alberghiere di fascia economica e più periferiche.

Sono questi i primi dati diffusi dall’Osservatorio Turistico Economico presentato dieci giorni fa dalla Camera di commercio di Torino, in accordo e con la collaborazione di Federalberghi Torino, GTA-Unione Industriale e ADAT – Confesercenti.

Spiega Alessandro Barberis, Presidente della Camera di commercio di Torino: “Abbiamo voluto sperimentare il servizio fin da subito, guardando al primo week end delle Celebrazioni dell’Unità d’Italia che si protrarranno fino a novembre. Grazie all’Osservatorio gli albergatori torinesi, 28 gli aderenti fino oggi, hanno la possibilità di valutare in tempo reale le conseguenze delle proprie scelte tariffarie in rapporto al mercato e ai propri competitor.”
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Italia 150, buoni risultati per gli alberghi torinesi nel lungo weekend di celebrazioni

TorinoToday è in caricamento