Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Economia

Banco farmaceutico: “Cresce del 40,3% la povertà sanitaria rispetto al 2013”

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TorinoToday

La povertà sanitaria a Torino è in forte crescita. Nel 2014 è infatti aumentato del 40,3% il fabbisogno di medicinali rispetto al 2013. In sostanza sono in aumento le famiglie e gli anziani che non hanno più la possibilità di acquistare i medicinali, nemmeno quelli con ricetta medica.

Il dato viene diffuso dalla Fondazione Banco Farmaceutico in occasione della VI edizione della manifestazione "La Salute in Comune", che si sta tenendo in questi giorni a Torino, presso i giardini reali di corso S. Maurizio 4. In particolare, domenica 6 luglio a partire dalle ore 19.30, il Banco Farmaceutico parlerà di "Cure Sociali" insieme a Asili Notturni, Camminare Insieme e Serming.

Dai dati diffusi risulta che i 33 enti assistenziali di Torino convenzionati con il Banco Farmaceutico (tra i quali, oltre ai tre già citati, figurano Caritas, Mas, Associazione Gruppo Abele onlus, Rainbow for Africa, Il Cammino) hanno fatto richiesta, solo per i primi mesi del 2014, di oltre 160.500 confezioni di medicinali (rispetto alle 114.400 del 2013), e che ad aumentare è stata anche la generosità dei torinesi. Rispetto all'anno scorso, infatti, si è registrato un incremento pari a +11,8% di farmaci raccolti durante la Giornata nazionale di raccolta del farmaco che si è tenuta a febbraio 2014, passando dalle 17.600 confezioni del 2013 alle quasi 20.000 donate quest'anno dai cittadini.

"Questi dati - spiega Clara Cairola Mellano, delegato del Banco Farmaceutico a Torino - sono preoccupanti, poiché dimostrano come la povertà stia assumendo nuove forme, come quella sanitaria. Per questo motivo siamo convinti che occorra sempre più fare rete per dare maggiori risposte al crescente disagio sociale".

"Come Banco Farmaceutico, - prosegue Clara Cairola Mellano - proprio per aiutare un numero sempre maggiore di persone che versano in condizione di povertà sanitaria, da aprile abbiamo dato il via a Torino alla raccolta permanente dei farmaci validi non scaduti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Banco farmaceutico: “Cresce del 40,3% la povertà sanitaria rispetto al 2013”

TorinoToday è in caricamento