È crisi per la Mahle, a rischio 450 lavoratori

Solo nella sede di La Loggia i dipendenti sono 380

I lavoratori davanti all'unione industriale

Un'altra azienda in crisi. La Mahle, che ha le sue due fabbriche a La Loggia, nel Torinese, e a Saluzzo, e produce pistoni per l'automotive, rischia di dover chiudere e trasferire la produzione in Polonia. Oggi all'Unione Industriale è in programma un incontro per fare il punto della situazione e ci si aspetta che la proprietà faccia l'annuncio che i 450 dipendenti operativi nelle due sedi piemontesi - 380 nello stabilimento loggese - non avrebbero mai voluto sentire.

Dall'inizio dell'anno le previsioni per l'azienda tedesca non erano rosee e con la crisi generale del settore dell'auto e in particolare dei motori diesel, le cose sono andate peggiorando e a maggio la situazione si è presentata tutt'altro che positiva. Gli stabilimenti non hanno più fornito Fca e i vertici di Mahle hanno pensato di ricorrere alla cassa integrazione, in più c'è stato il cambio di giunta in Regione e da allora, con le istituzioni, non ci sono stati più incontri.

Una crisi quella dell'automobile in Piemonte - la cui produzione è calata dell'80% in 10 anni - , che non si arresta e che dopo l'ex Embraco, la Olisistem e la Lear, non risparmia nemmeno la Mahle. "Considerando un rapporto 1 a 3 sull’indotto abbiamo circa 20/25mila posti di lavoro a rischio - ha dichiarato Claudio Chiarle, segretario generale della Fim Cisl Piemonte - L’impatto soprattutto sull’automotive è forte, ed è dato anche dal rallentamento delle economie francesi e tedesche per cui l’export automotive rallenta".

Questa mattina, mercoledì 23 ottobre,  i lavoratori della Mahle di La Loggia e Saluzzo, in sciopero per otto ore, stanno protestando davanti alla sede dell'Unione Industriale di Torino. Le voci di uno spostamento della produzione in Polonia hanno messo in allerta i sindacati a proposito del futuro dell'azienda. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia familiare, disabile uccisa a martellate dalla madre

  • Ragazzo si getta sotto il treno in corsa: morto. Convoglio bloccato per quattro ore

  • Tamponamento fra due tram (uno era fuori servizio): 14 feriti in ospedale

  • Banda di ladri senza pietà: uccidono a pietrate il cane che li aveva sorpresi

  • È in arrivo la neve a Torino: altre nevicate fino alla vigilia di Natale

  • In corto la presa dell'albero di Natale: appartamento distrutto da un incendio, salvati mamma e bimbi

Torna su
TorinoToday è in caricamento