Economia

Crisi, Mons. Nosiglia: "Torino rischia un pesante declino"

L'arcivescovo di Torino Cesare Nosiglia ha fatto un appello alle istituzioni durante l'omelia della messa per l'Assunta. "Massimo impegno e responsabilità"

"Se non si inverte l'attuale fase negativa, Torino corre il rischio di un declino che avrebbe conseguenti molto pesanti per tutta la popolazione nei prossimi anni". E' il monito dell'arcivescovo di Torino, mons.Cesare Nosiglia, all'omelia della messa per l'Assunta celebrata ieri pomeriggio nel santuario della Consolata di Torino.

L'arcivescovo ha rinnovato l'appello alle "istituzioni nazionali e locali, ma anche alle componenti produttive del territorio, alle proprietà ed azionisti delle imprese, al credito e ai mass-media, affinché - ha detto - ciascuno faccia la sua parte, assumendosi con il massimo impegno le proprie responsabilità".

Per mons.Nosiglia "é urgente promuovere vie di confronto e di collaborazione, così da superare anche i contrasti che si innestano nella stessa vita delle imprese e dei lavoratori, con tensioni e polemiche, che impediscono di valorizzare tutte le forze in campo, proprio in un momento in cui occorre serrare le fila, per attivare nuove sinergie, su obiettivo comuni".

(ANSA)


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi, Mons. Nosiglia: "Torino rischia un pesante declino"

TorinoToday è in caricamento