L'acciaieria Beltrame è in crisi. A rischio lo stabilimento in Val Susa

Stato di agitazione tra i circa 500 lavoratori dell'acciaieria Beltrame di San Didero. Non sono arrivate notizie positive dall'incontro con l'azienda, am anzi è venuto fuori un quadro molto negativo

I lavoratori dell'acciaieria Beltrame temono sempre di più per il futuro della propria azienda. Non sono arrivate notizie positive dall'incontro a Vicenza tra i sindacati e l'azienda.

"Siamo fortemente preoccupati per il futuro dello stabilimento di San Didero - sottolinea Vincenzo Pepe, della segreteria Uilm di Torino -. Oggi in Val Susa terremo le assemblee con i lavoratori per decidere le modalità degli scioperi in attesa del nuovo incontro fissato per il 15 marzo". Sono circa 500 le persone che lavorano per l'acciaieria Beltrame nello stabilimento in Val Susa. Ora, visto il momento di crisi e il calo continuo degli ordini, temono che questo possa essere chiuso.

La proprietà ha illustrato la situazione ai sindacati. Il quadro che ne è uscito fuori è "molto negativo sia dal punto di vista economico che produttivo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si scontra col cinghiale che attraversa la strada, poi si ribalta nel fosso: terrore per due ragazzi

  • Tenta di uccidere il figlioletto di un anno con le pastiglie nel biberon, poi si taglia le vene

  • Viaggia sull'auto modificata: multa di 640 euro, veicolo sospeso dalla circolazione

  • Tempo libero e svago, cosa fare a Torino e dintorni sabato 16 e domenica 17 novembre

  • Esplosione e incendio distruggono la tensostruttura, fiamme nei locali e nube di fumo

  • Autostrada, installati due box per gli autovelox: dove sono

Torna su
TorinoToday è in caricamento