Allarme Covid-19: ferme 70 aziende nel Torinese

Situazione critica nella logistica e nell'e-commerce

immagine di repertorio

L'emergenza Coronavirus ferma le aziende. Sono già più di 70 quelle torinesi ad aver sospeso l'attività. A renderlo noto Cgil, Cisl e Uil. I lavoratori interessati sono circa 30.000 nel settore metalmeccanico, a cui bisogna aggiungerne circa 7.000 nei settori gomma plastica, chimico, grafica e cartotecnica.

Ma i settori a essere maggiormente in difficoltà sono quelli della logistica e dell'e-commerce dove le criticità non sono ancora state arginate. Il problema principale sono la mancata dotazione degli strumenti di protezione e naturalmente, vista la situazione, l'intensificarsi dell'attività lavorativa.

In molte aziende sono stati fatti accordi per rallentare o sospendere le attività e sono state condivise le misure per la messa in sicurezza di lavoratrici e lavoratori; qui i delegati sono impegnati nella costituzione dei comitati aziendali previsti dal protocollo per monitorare le situazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Firmato il decreto: Piemonte zona arancione, che cosa si può e non si può fare da domenica 17 gennaio 2021

  • Piemonte in zona gialla: le regole in attesa della nuova stretta nazionale

  • Torino, ruba il portafoglio dimenticato in farmacia. E spende i soldi per fare la spesa: "Non vivo nell'oro"

  • Infarto mentre fa jogging nel parco a Torino, morto avvocato di Settimo. Ambulanza bloccata dai dissuasori

  • Tragedia alla fermata a Torino: colpito da un malore, morto sotto gli occhi di numerose persone

  • Primark apre a Le Gru: in arrivo il marchio che fa impazzire le adolescenti di tutto il mondo

Torna su
TorinoToday è in caricamento