Economia

Arretrati non pagati del Terzo Settore in Piemonte ammontano a 505 milioni

Secondo La Cgil, il Terzo Settore in Piemonte ha ragigunto il 2% del Pil; eppure, le cooperative sociali e le imprese, anche se occupano circa 40mila addetti, non ricevono i pagamenti

Gli stipendi degli operatori impegnati nel Terzo Settore, in Piemonte, sono a rischio: gli arrestrati non pagati ammontano a 505 milioni di euro. La cifra viene resa nota dalla Cgil Funzione Pubblica, che ha annunciato per domani un presidio davanti all'Assessorato alla Salute.

Secondo La Cgil, il Terzo Settore in Piemonte ha ragigunto il 2% del Pil; eppure, le cooperative sociali e le imprese, anche se occupano circa 40mila addetti, non ricevono i pagamenti. I ritardi, secondo la Fp Cgil, sono in media superiori ai 12 mesi, mentre dai dati dalla Cooperazione sociale piemontese risulterebbe che il

"La situazione purtroppo peggiora di giorno in giorno - ha spiegato il segretario generale della Fp Cgil, Gianni Esposito -. I lavoratori e le lavoratrici del settore rischiano il mancato pagamento delle retribuzioni, i rinnovi dei contratti nazionali non vengono onorati e la contrattazione integrativa è diventata ormai una chimera".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arretrati non pagati del Terzo Settore in Piemonte ammontano a 505 milioni

TorinoToday è in caricamento