rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Economia

Mirafiori, a maggio torna la cassa integrazione per 5800 lavoratori

Rallentamento dell'attività e scarsità dei progetti

Torna la cassa integrazione a Mirafiori. Fca ricorrerà alla cassa integrazione ordinaria per 5.800 addetti su 6.400 degli Enti Centrali di Mirafiori, Orbassano, None e Volvera. Al momento, è stato confermato che le giornate in cui tornerà la cassa integrazione nello stabilimento di Mirafiori saranno tre (18,25 e 28 maggio) ma ulteriori provvedimenti potrebbero essere annunciati, come accaduto in passato, nel corso dei prossimi giorni.

Una situazione analoga di è verificata nello stabilimento piemontese, già nei mesi di dicembre 2017 e marzo e aprile 2018, per un totale di 11 giorni di cassa integrazione e stop programmati a inizio gennaio, con permessi individuali. Peggiore ancora è la situazione a Grugliasco dove il settore produttivo, negli ultimi mesi, ha subìto arresti ancora più frequenti. 

"Da mesi evidenziamo il rallentamento delle attività agli Enti Centrali e soprattutto la scarsità di nuovi progetti - hanno commentato Federico Bellono, segretario provinciale della Fiom e Ugo Bolognesi, responsabile degli Enti Centrali per la Fiom - Purtroppo si conferma l'incertezza delle prospettive di Fca per gli stabilimenti italiani, e del polo del lusso torinese in particolare: le premesse in vista dell'Investor Day del primo giugno non sono delle migliori, perché se la progettazione langue, vuol dire che anche gli eventuali modelli che venissero annunciati non sono dietro l'angolo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mirafiori, a maggio torna la cassa integrazione per 5800 lavoratori

TorinoToday è in caricamento