Economia None

Raggiunto un accordo sulla cassa integrazione dei lavoratori Indesit

La cassa in deroga verrà pagata dall'Inps, ed eventuali vuoti retributivi coperti anticipando il trattamento di fine rapporto. Suppo, Fiom: "tempo utile per trovare una soluzione"

 

Questa mattina in Regione è stato siglato l'accordo sulla cassa integrazione in deroga dal 13 luglio al 31 ottobre per i 359 lavoratori dello stabilimento Indesit di None (Torino). La cassa in deroga viene pagata direttamente dall'Inps e per evitare che ci sia un periodo di vuoto retributivo l'azienda anticiperà il trattamento di fine rapporto.
 
Per quanto riguarda i lavoratori per i quali questo non è possibile, il 25%, l'Indesit farà un prestito fruttifero che verrà restituito non appena arriveranno i soldi dell'Inps. "Ci auguriamo che questi tre mesi e mezzo servano a individuare soluzioni produttive - spiega Claudio Suppo della Fiom di Torino - che garantiscano gli attuali livelli occupazionali. E' uno strumento utile per avere un po' di tempo di più".
 
(ANSA)
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raggiunto un accordo sulla cassa integrazione dei lavoratori Indesit

TorinoToday è in caricamento