Martedì, 28 Settembre 2021
Economia

Continua la cassa integrazione in Fiat. Airaudo: "Segno di difficoltà"

Non si fermano a giugno le giornate di cassa integrazione per i dipendenti Fiat. Continueranno fra agosto e settembre, interessando 5mila persone. Fiom: "Il governo deve intervenire, servono industria e prodotti"

 

Ancora giornate di cassa integrazione per gli enti centrali di Mirafiori: si fermeranno di nuovo quasi tre settimane. Lo stop interesserà circa 5 mila dipendenti, di cui solo 500 operai. La prima fermata sarà dal 30 luglio al 5 agosto, la seconda dal 27 agosto al 2 settembre, seguite da altri 4 giorni a settembre, il 13, il 14, il 20 e il 21.
 
"Continua la crisi dell'auto. La cassa integrazione del quartiere generale della Fiat - commenta Giorgio Airaudo, responsabile auto della Fiom - è un segno di difficoltà e noi non sappiamo se ci siano piani sufficienti per garantire all'Italia il mantenimento delle Know how dell'auto. Il governo deve intervenire: non si vive solo di spread, servono industrie e prodotti".
 
(fonte ANSA)
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continua la cassa integrazione in Fiat. Airaudo: "Segno di difficoltà"

TorinoToday è in caricamento