Turismo in calo a Torino: mancano i grandi eventi

In un anno -20% di stanze d'albergo prenotate

Preoccupa il settore del turismo a Torino. In un anno c'è stato un sensibile calo, il 20%, del numero di stanze d'hotel prenotate. In particolare la flessione, rispetto al 2017,  riguarda proprio il mese di marzo che sta volgendo al termine. Una crisi preannunciata già nelle ultime settimane dello scorso anno quando i dati forniti dall'Osservatorio alberghiero, pur segnalando un aumento di arrivi nei 12 mesi, rispetto al 2016, rimarcavano un calo, nel mese di dicembre, dell'occupazione delle camere d'albergo.

Il grido d'allarme degli albergatori 

Una percentuale che si attestava sull'85,6% contro il 92,7% dello stesso periodo della passata stagione. Una parabola discendente che aveva spinto gli albergatori a lanciare l'allarme e a invitare la sindaca e le istituzioni, in varie occasioni pubbliche, a incentivare l'organizzazione di grandi eventi, vero volano del turismo. Potrebbe essere anche questa una delle cause del calo di visitatori in città.

L'annullamento della festa di Capodanno in piazza e l'organizzazione della stessa al Pala Alpitour e il rinvio di Cioccolatò forse hanno aiutato questa crisi che si spera sia solo momentanea. E la città confida nei prossimi mesi quando sotto la Mole sarà ora dei Saloni del Libro, dell'Auto e del Gusto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Dieta, metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunciare ai propri alimenti preferiti

  • Torino, colta da malore, stramazza al suolo: muore in ospedale nonostante i soccorsi dei civich

Torna su
TorinoToday è in caricamento