Domenica, 19 Settembre 2021
Economia

Edisu, Cota propone la rivoluzione. "Borse di studio a chi se le merita"

Anche Cota ha parlato il giorno dell'inaugurazione dell'anno accademico ed ha affrontato il problema delle borse di studio Edisu. "Non si può più accettare che la riceva chi prende 18 agli esami e ne resti fuori chi ha 30"

Questa mattina gli studenti hanno manifestato fuori dal Conservatorio a Torino per protestare contro il ministro al Lavoro Elsa Fornero. Più o meno nello stesso momento il Presidente della Regione, Roberto Cota, stava facendo una conferenza stampa in cui ha parlato di borse di studio dell'Edisu. Per gli studenti universitari "é necessaria una revisione completa del meccanismo - ha detto il Governatore -. D'ora in poi il criterio dovrà essere quello della meritocrazia, che finora non è esistito".

Il problema economico è reale, Cota non lo nasconde, ma ci deve essere una rivoluzione nell'assegnazione delle borse di studio. "C'é un problema di risorse, che riguarda tutti, legato al particolare contesto economico e alla situazione debitoria dovuta alle scelte fatte in passato, ma non si può più accettare che riceva una borsa di studio chi prende 18 agli esami e ne resti fuori chi ha 30".



Nei contributi dati agli universitari c'é un altro punto da modificare, secondo Cota: "Oggi la voce residenzialità costa 15 milioni di euro, troppi. Non capisco perché le spese di alloggio degli studenti che vengono da fuori debbano essere tutte a carico della Regione Piemonte, attraverso l'Edisu, e non vi sia una compartecipazione delle Regioni di provenienza". (Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Edisu, Cota propone la rivoluzione. "Borse di studio a chi se le merita"

TorinoToday è in caricamento