Economia

Bonus under 30 per le aziende, in sette giorni presentate 657 domande

Ad una settimana dal click day, l'istituto per la previdenza sociale rileva i primi dati. Il Piemonte è la quarta regione per domande inviate sino ad ora. Prima la Lombardia, seguita dalla Campania

Ad una settimana dal via, le aziende piemontesi hanno presentato 657 domande per ottenere i benefici previsti per l'assunzione dei giovani under 30. E' quanto emerge dalla rilevazione effettuata dall'istituto a sette giorni dall'attivazione telematica che consente di inoltrare le domande del bonus.

Sul territorio nazionale sono state oltre 9 mila le domande inviate. Gli ultimi dati confermano la proporzione fra nuove assunzioni e trasformazioni di rapporti di lavoro da tempo determinato a tempo indeterminato: l’81% circa delle domande riguarda nuove assunzioni e il 19% si riferisce invece a trasformazioni.

L’importo impegnato fino ad oggi è di circa 105 milioni di euro, pari al 13,2% del totale stanziato (794 milioni di euro). L’incentivo, introdotto dall’articolo 1 del decreto legge 28 giugno 2013, è riconosciuto alle aziende che assumono giovani fra i 18 e i 29 anni privi di impiego da almeno sei mesi o senza un diploma di scuola media superiore o professionale, oppure che trasformino un rapporto di lavoro già esistente da tempo determinato in un rapporto a tempo indeterminato.

Il beneficio, che è pari ad un terzo della retribuzione (fino a un massimo di 650 euro al mese) per una durata massima di 18 mesi (12 mesi nel caso di trasformazioni di contratti a termine in rapporti a tempo indeterminato), può essere richiesto esclusivamente dalle aziende.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bonus under 30 per le aziende, in sette giorni presentate 657 domande

TorinoToday è in caricamento