Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia

L'opposizione in Regione: "Sul Bilancio Cota non è stato di parola"

A causa di un incontro con il ministro dell'Economia, il Governatore Cota ha spostato la Commissione Bilancio prevista per oggi. Dure le critiche dell'opposizione per questa decisione

L'opposizione in Consiglio regionale critica aspramente la scelta del Governatore Roberto Cota di prorogare l'esercizio provvisorio di bilancio, quando era stato concordato di non andare oltre gennaio.

Sel ipotizza che la scelta del governatore sia "un diversivo in attesa delle azioni politiche". E il Movimento 5 Stelle ironizza sulla motivazione del rinvio indicata da Cota, "redigere un bilancio veritiero, avute le garanzie dei trasferimenti da Roma", ipotizzando che "i bilanci regionali precedenti siano stati truccati".

"Ci aveva promesso che avrebbe illustrato in Commissione il riparto del fondino e le linee strategiche della sua Giunta in materia di bilancio, ma ancora una volta il presidente Cota non é stato di parola", sottolinea il capogruppo del Pd, Aldo Reschigna. "Pretestuosa - aggiunge - è anche la giustificazione alla richiesta di proroga dell'esercizio provvisorio, i trasferimenti statali che Cota dice di voler conoscere sono scritti nella legge di stabilità approvata a dicembre da Monti. Cota in realtà spera che entro il 31 marzo ci sia un governo in grado di aumentare i trasferimenti al Piemonte".

Quanto al riferimento fatto dallo stesso Governatore, il quale ha paragonato la sua azione di governo a una barca a cui sta cercando di togliere l'acqua prima che affondi, la consigliera di Sel Monica Cerutti ha ironizzato che "a noi sembra che la barca continui a imbarcare acqua. Ci appare  - ha aggiunto Cerutti - un ulteriore rimando la richiesta di esercizio provvisorio, e crediamo che tutto ciò sia semplicemente un diversivo in attesa degli eventi, legati anche agli esiti delle elezioni politiche".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'opposizione in Regione: "Sul Bilancio Cota non è stato di parola"

TorinoToday è in caricamento