Economia

Ridotta la spesa del Comune di 3 milioni, intatti gli stipendi dei dipendenti

Operati alcuni interventi di contenimento sulla spesa destinata al personale attraverso minori stanziamenti per le progressioni orizzontali e mediante la revisione di modelli organizzativi

Il prossimo anno la spesa relativa al personale del Comune di Torino sarà inferiore rispetto a quella di quest'anno di oltre due milioni e mezzo di euro, senza che ci siano ritocchi degli stipendi dei dipendenti. E' quanto emerge dal bilancio di previsione 2014 con cui, inoltre, si confermano le nuove assunzioni nei settori scuola e assistenza e gli stanziamenti destinati al pagamento dei premi legati alla produttività.

Per riuscire a diminuire la spesa il Comune ha operato alcuni interventi di contenimento sulla spesa destinata al personale attraverso minori stanziamenti per le progressioni orizzontali e mediante la revisione di modelli organizzativi. "Queste operazioni - ha spiegato l’assessore al Personale, Gianguido Passoni - sono state condotte in accordo con le organizzazioni sindacali e per i lavoratori non comportano e non comporteranno riduzioni effettive del salario”.

L'accordo stretto con le organizzazioni sindacali prevede inoltre un percorso finalizzato all’attribuzione di progressioni di carriera (orizzontali) ai dipendenti comunali, in particolare a partire dal 2015 e se la normativa vigente lo prevederà.

Anche la dirigenza di Palazzo Civico, per la quale è stato siglato un analogo accordo, contribuirà al contenimento della spesa con un taglio di 450mila euro sul fondo del premio di risultato per l’anno 2014.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ridotta la spesa del Comune di 3 milioni, intatti gli stipendi dei dipendenti

TorinoToday è in caricamento