Giovedì, 16 Settembre 2021
Economia

Contro il caro-benzina l'invito a Fassino a potenziare il trasporto pubblico

Contro l'aumento dei prezzi del carburante il Codacons invita i cittadini ad usare l'auto solo se indispensabile e ad affidarsi di più ai mezzi pubblici. A Fassino l'invito al potenziamento

Il prezzo della benzina continua a salire e secondo molti esperti potrebbe arrivare a toccare i 2 euro a litro. Proprio su questo argomento è intervenuto il Codacons che ha invitato i cittadini ad utilizzare l'auto "solo se indispensabile" e al sindaci di Torino, Piero Fassino, ha chiesto di potenziare il trasporto pubblico.

"La crescita fuori controllo dei prezzi dei carburanti che viaggiano spediti verso i due euro al litro - afferma il presidente del Codacons Carlo Rienzi - rappresenta ormai una vera emergenza. L'unica arma di difesa in mano agli automobilisti è ridurre il più possibile l'uso delle auto". "Solo così facendo - aggiunge - sarà possibile evitare una stangata che allo stato attuale supera i 327 euro annui ad automobilista, e costringere le compagnie petrolifere a ridurre i prezzi".


Utilizzare meno l'auto si può - secondo il Codacons - ma c'è bisogno di un potenziamento del trasporto pubblico. "Al sindaco Piero Fassino - dice ancora Rienzi - chiediamo di aumentare il numero di bus sulle strade e la loro frequenza, e di avviare campagne volte a promuovere il trasporto pubblico e convincere i cittadini a lasciare a casa l'auto". (Ansa)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Contro il caro-benzina l'invito a Fassino a potenziare il trasporto pubblico

TorinoToday è in caricamento