rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
publisher partner

BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura, risultati da record: “Il frutto di anni di lavoro intenso”

Approvato dall’istituto di credito il bilancio 2021. L’utile netto sfiora i 5 milioni e mezzo, il numero di soci raggiunge quasi le 9.000 unità e gli aggregati patrimoniali sono in crescita

Solida e in crescita: è questa l’immagine della BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura che emerge dal bilancio di esercizio 2021 appena presentato al Consiglio di Amministrazione. In un anno, il patrimonio netto della BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura è aumentato, passando da 76,2 milioni del 2020 a 80,3 milioni contabilizzati a dicembre 2021. Notevole anche l’incremento dell’utile di esercizio (al netto delle imposte), che raggiunge quasi 5 milioni e mezzo e il CET 1 che si attesta a 82,5 milioni di euro, in aumento rispetto ai 77,9 del 2020.

E’ un riconoscimento del lavoro quotidiano di ascolto e supporto a famiglie e imprese: sono sempre di più quelle che scelgono la BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura per i loro progetti, i loro investimenti e per tutelare i loro risparmi. Il motivo? La solidità e la sicurezza di una banca sana, certificate dagli indicatori dello stesso bilancio: il Cet1 Ratio, che misura il rapporto tra il capitale ordinario e le attività ponderate per il rischio, è arrivato al 24,20%, tra i migliori del sistema bancario nazionale.

 “Raccogliamo il frutto di anni di lavoro intenso, di strategie chiare e di una forte relazione con il territorio” dichiara soddisfatto il Presidente Alberto Osenda.

BCC Casalgrasso e Sant'Albano Stura

 Anche il rischio sul credito è ai minimi storici, la percentuale di copertura di tutto il credito deteriorato è dell’87 %, con le sofferenze coperte al 93 % e le inadempienze probabili al 79,8 %. Su tale fronte si conferma anche un indice NPL ratio (il rapporto tra crediti deteriorati lordi e il totale degli impieghi lordi verso la clientela) al 2,83 % che per effetto delle coperture scende allo 0,38% netto; le sofferenze nette in rapporto ai crediti netti scendono allo 0,11%.

Tra il 2020 e il 2021 il numero dei soci è aumentato in modo consistente, arrivando a raggiungere quota 8.867, rispetto agli 8.560 del 2020. Il trend è proseguito anche a gennaio 2022, tanto che oggi i soci sono quasi 9.000. In definitiva, il bilancio che verrà presentato alla prossima assemblea dei soci dalla BCC di Casalgrasso e Sant’Albano Stura è positivo, solido, che guarda al futuro.

“Proprio nell’ottica del futuro abbiamo ampliato la gamma dei nostri prodotti dedicati ai più piccoli e ai giovani - commenta il Direttore Generale Mauro Giraudi – in modo da accompagnarli nella loro vita, dalla nascita fino al raggiungimento dei loro primi traguardi”.

Tra questi troviamo Risparmiolandia, il deposito al risparmio dedicato ai minori da 0 a 10 anni, il conto corrente Oraomaipiù dedicato ai ragazzi da 11 a 18 anni e il conto Evo Giovani Soci per i giovani dai 18 ai 30 anni, completamente gratuito e con prelevamento senza spese in Italia e in Europa.

“Tutte azioni che dimostrano in modo evidente come la Bcc continui a portare avanti i valori per i quali era nata - commenta il Condirettore Generale Luca Murazzano -  unendo al rispetto della sua storia, il supporto alle comunità locali e la modernità di una banca orientata al futuro, capace di offrire nuove opportunità come i pacchetti assicurativi per privati e imprese, piani di risparmio e pensionistici personalizzati e la consulenza del private banking per la tutela del risparmio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

TorinoToday è in caricamento