Economia

Continuano gli aumenti in città. Tocca alle strisce blu e ai parcheggi

La scorsa settimana è toccato ai mezzi pubblici. Da oggi l'aumento riguarda le soste sulle strisce blu e i parcheggi. "Con gli aumenti si vuole disincentivare ancora di più l'uso delle auto private"

Da oggi scattano gli aumenti per le soste a pagamento gestite dalla Gtt. L’area delle strisce blu è stata suddivisa in tre macro zone, rispetto alle quattro di prima: la sosta nella ZTL Centrale costa 2,50 euro l’ora, la sosta a tariffa ordinaria 1,50 euro l’ora e 1,30 euro la sosta a tariffa ridotta. Questo aumento succede a quello del primo febbraio relativo ai mezzi pubblici.

Subisce un aumento anche il costo delle tariffe per la sosta di residenti e dimoranti, che passa da 40 a 45 euro annuali per i primi, e a 60 euro trimestrali e 200 annuali per i secondi. I rincari non finiscono qua, anche i parcheggi subiscono un sensibile aumento del costo orario. Passano da 1,30 a 1,50 euro i parcheggi Valdo Fusi, Re Umberto, Santo Stefano e quello della Cittadella.


"Con gli aumenti si vuole disincentivare ancora di più l'uso delle auto private - giustifica l'assessore Lubatti-. Parcheggiare in centro oggi è caro, con questo vogliamo dare un segnale affinché utilizzino i mezzi pubblici e i parcheggi in strutture che non sono stati ritoccati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Continuano gli aumenti in città. Tocca alle strisce blu e ai parcheggi

TorinoToday è in caricamento