rotate-mobile
Economia

Arenaways: sì alle fermate intermedie tra Torino e Milano

Il Consiglio regionale del Piemonte ha presentato un documento, con primo firmatario Gian Luca Vignale del Pdl, in cui chiede anche alla Giunta di esprimere parere favorevole alle fermate intermedie

Della vicenda Arenaways se ne è occupato il Consiglio regionale del Piemonte, che ha richiesto alla Giunta di "intervenire nei confronti dell'Ufficio regolamentazione del traffico ferroviario per esprimere parere favorevole alle fermate intermedie tra Torino e Milano". Obiettivo, "garantire una maggiore partecipazione all'acquisto della società Arenaways, attualmente in esercizio provvisorio, che - afferma una mozione approvata all'unanimità - entro il 21 ottobre sarà ceduta a eventuali offerenti".Il documento impegna inoltre la Giunta a "sostenere, con intervento a termine, gli imprenditori che intendessero realizzare una società ferroviara anche in vista delle future liberalizzazioni; e predisporre i prossimi bandi di gara per l'affidamento dei servizi di trasporto ferroviario con modalità idonee a favorire il superamento degli assetti monopolistici".

Il primo firmatario del documento è stato il consigliere del Pdl Gian Luca Vignale, che ha spiegato che "il caso di Arenaways è esemplificativo dei problemi di un mercato ferroviario imperniato su un grande operatore monopolistico". "Ci conforta - ha sottolineato - l'atteggiamento dell'assessore favorevole a una apertura rispetto a operatori alternativi a Trenitalia". Per Davide Gariglio (Pd) invece, "ci troviamo di fronte a un caso palese di fallimento delle liberalizzazioni che dovevano partire con il decreto legislativo del 1997".


Per la Giunta, ha risposto l'assessore ai Trasporti, Barbara Bonino, che ha respinto l'interpretazione secondo cui la Giunta non avrebbe agito con la volontà di liberalizzare il trasporto ferroviario, e ha concluso il dibattito esprimendo parere favorevole alla mozione. "La Giunta - ha detto Bonino - ha lavorato per favorire una stagione in concorrenza ma soprattutto per migliorare il servizio. Proprio sulla Torino-Milano abbiamo ottenuto un incremento dei treni, oltre al rifacimento completo di tutti gli interni. Ora la nostra priorità è difendere i 75 dipendenti di Arenaways in Piemonte. Siamo favorevoli alle gare, abbiamo sempre lavorato per favorire l'ingresso di nuovi operatori, e la mozione rafforza la nostra posizione". (Ansa)

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arenaways: sì alle fermate intermedie tra Torino e Milano

TorinoToday è in caricamento