Venerdì, 22 Ottobre 2021
Economia San Donato / Corso Mortara

Galleria Snos, entro Natale il 70% di negozi e punti ristoro riaprirà: 400 nuovi posti di lavoro

Il polo commerciale, da quasi cinque anni, è abbandonato a se stesso. Ma lentamente si iniziano a vedere le riaperture

Sono quasi cinque anni che è abbandonata a se stessa, ma la galleria Snos di corso Mortara potrebbe tornare a nuova vita già a Natale. Entro dicembre infatti, secondo voci insistenti, il 70% dei negozi e dei punti ristoro dovrebbe riaprire. L'intera operazione di recupero avrà anche un'importante ricaduta in termini occupazionali sul territorio: si ipotizza infatti che verranno creati circa 400 nuovi posti di lavoro. Nata come polo commerciale nel 2010 nel quartiere di Spina Tre, la Snos (Società Nazionale Officine di Savigliano) dopo qualche anno, forse risentendo della presenza in zona di altri supermercati e gallerie (Parco Dora e Bennet i più vicini), della poca pubblicità e della crisi economica in generale, ha cominciato il suo declino.

snos_lavori ottobre 2021-2

Il declino e poi i lavori

I negozi hanno iniziato a chiudere e in questi ultimi anni, al suo interno, hanno resistito solo i due supermercati - Gigante e Lidl -, un centro estetico, un parrucchiere e un negozio di abbigliamento. Tutte le altre saracinesche sono definitivamente rimaste abbassate. Le chiusure e la scarsa frequentazione, inevitabilmente, hanno portato anche a cattive frequentazioni. Da circa un anno e mezzo però sono in corso, a cura del gruppo Policentro, i lavori per la risistemazione della galleria che, una volta completati, dovrebbe poi assumere il nome di 'Officine S'.

snos_kebab_ottobre 2021-2

La rinascita entro fine anno

Poi è arrivato il covid e con la pandemia, si sa le cose sono andate male per tutti. Le chiusure forzate e le normative anti contagio hanno rallentato i cantieri, ma ora forse ci siamo. Il restyling procede e anche se in alcuni punti sembra ancora essere in alto mare, si inizia a vedere qualcosa di nuovo. Il progetto prevede che al centro della galleria nasca un'area food dove da poco ha aperto il bar Costadoro, poco più in là c'è anche un locale dove poter gustare il kebab e a seguire dovrebbero aprire ristoranti, punti ristoro e locali di vario tipo. Si vocifera che sia anche in previsione l'apertura di una grande palestra. Una rinascita commerciale prevista per fine anno che non può che far bene a Torino e alla zona stessa dove, solo questa primavera, è stato inaugurato il nuovo lotto di Parco Dora.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Galleria Snos, entro Natale il 70% di negozi e punti ristoro riaprirà: 400 nuovi posti di lavoro

TorinoToday è in caricamento