menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tari: il 30 giugno la seconda rata, tre le fasce per le agevolazioni

A pochi giorni dal pagamento della seconda rata, il Comune di Torino approva tre fasce per ottenere le riduzioni sul pagamento dell'imposta. Ne potranno godere anche coloro che hanno crisi o carenza di lavoro

Si avvicina la scadenza della seconda rata della Tari, la tassa sui rifiuti. L'ultimo giorno per poterla pagare per i torinesi è il 30 giugno, lunedì prossimo.

Del tributo si è parlato anche in Consiglio comunale e sono state stabilite le agevolazioni per le famiglie che si trovano in disagio economico. Tre le fasce Isee stabilite con diverse percentuali di sgravio del tributo:

- da 0 a 13.000 euro: riduzione del pagamento del 50%
- da 13.001 a 17.000 euro: riduzione del pagamento del 35%
- da 17.001 a 24.000 euro: riduzione del pagamento del 25%

Per ottenere la riduzione si dovrà produrre e presentare il certificato Isee (Indicatore della Situazione Economica Equivalente). Nel mese di novembre, gli aventi diritto riceveranno il documento di pagamento saldo Tari per l'anno 2014, con la tassa già scontata. La dichiarazione Isee ha validità di un anno dalla sua presentazione, pertanto verranno prese in considerazione - fa sapere il Comune di Torino - le dichiarazioni presentate nel periodo 19 luglio 2013 al 18 luglio 2014.

Potranno godere degli sgravi anche coloro che sono in situazioni di difficoltà per crisi o carenza di lavoro perdurante o verificatasi durante l'anno in corso non rilevabili dal calcolo Isee. La Sala Rossa ha stabilito che questi potranno anch'essi avere una riduzione fino al 50%, purché presentino entro il 31 dicembre 2014 la domanda sulla base Isee calcolata sul reddito 2013.

Le condizioni di svantaggio per i soggetti sopracitati sono queste:

- Cassa integrazione a zero ore per almeno 12 settimane (anche non continuative)
- Iscrizione nelle liste di disoccupazione da almeno 3 mesi
- Sospensione dal lavoro per almeno 90 giorni lavorativi
- Iscrizione nelle liste di mobilità da almeno 3 mesi

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento