Embraco, accordo siglato: esuberi congelati fino a fine 2018

Okay anche agli incentivi all'esodo

È stato firmato, in Regione, il verbale di intesa fra Embraco e sindacati che proroga i 497 licenziamenti annunciati dall'azienda il 31 dicembre scorso. La firma è stata preceduta da un’intesa che ha stabilito gli incentivi all’esodo volontario dei lavoratori. Il “bonus” è progressivo e ammonta a 60mila euro per i lavoratori che decideranno di lasciare l’azienda entro aprile, 50mila per coloro che lo faranno entro maggio, 35mila euro per il periodo giugno-agosto e 30mila euro per il restante periodo fino a dicembre.

Al via il piano di reindustrializzazione 

L’accordo prevede inoltre l’attivazione del percorso di reindustrializzazione del sito di Riva di Chieri, che sarà oggetto di approfondimento nel corso di un incontro già convocato dal ministero dello Sviluppo economico nella mattinata di lunedì 9 aprile. Su questo tema sarà attivata una commissione paritetica, convocata successivamente all’incontro al ministero, che si riunirà periodicamente per verificare l’avanzamento del percorso di reindustrializzazione e l’attivazione di tutti gli strumenti che saranno messi a disposizione dalle istituzioni.

"La prima parte dell’accordo - hanno dichiarato Dario Basso, segretario della Uilm di Torino, e Vito Benevento, responsabile Embraco per la Uilm  - oltre a darci tempo per consolidare gli strumenti, dà un ampio ventaglio di possibilità di scelta, su base volontaria, a tutti i lavoratori. Per la Uilm è assolutamente prioritario portare a compimento la reindustrializzazione e la ricollocazione”.

 "Il 9 aprile - aggiungono Lino La Mendola, della segreteria Fiom di Torino, e Ugo Bolognesi, responsabile Embraco per la Fiom - siamo convocati al Mise dove ci aspettiamo che si entri nel merito dei progetti industriali e che finalmente si materializzino i potenziali investitori per capire chi sono, che cosa vogliono fare, con quali risorse economiche e quanti addetti saranno coinvolti. Fermo restando la tutela dei diritti acquisiti dai lavoratori".

Potrebbe interessarti

  • Pesche alla piemontese: un dolce estivo, leggero, veloce e facile da preparare

  • Il Farò di San Giovanni, speriamo che la pira caschi dalla parte giusta!

  • Il gelato secondo i torinesi: dibattito aperto alla ricerca della gelateria preferita

  • Le migliori vinerie: dove comprare il vino sfuso a Torino

I più letti della settimana

  • Il destino è stato più veloce di Luigi, che era appena diventato papà di una bambina

  • Morto in casa da giorni, i suoi cani sbranano il corpo

  • Tragedia nel cortile: bimba piccola investita dall'auto della mamma, morta

  • Alimenti putrefatti, blatte, scarafaggi ed escrementi: chiuso il panificio-pasticceria

  • Cade con la moto e sbatte la testa contro il marciapiedi, ragazzo morto

  • Meteo: addio ai temporali, arriva il super caldo

Torna su
TorinoToday è in caricamento