Martedì, 21 Settembre 2021
Economia

Lear, accordo raggiunto: esuberi ridotti e mobilità solo per 140 lavoratori

La mobilità interesserà solo i 140 lavoratori che si sono già dimessi volontariamente con gli incentivi. Gli altri dipendenti resteranno in cassa integrazione che sarà prorogata fino al 7 luglio

L'accordo è stato raggiunto all'assessorato regionale al Lavoro. I lavoratori Lear "respirano": la mobilità interesserà solo i 140 lavoratori che si sono già dimessi volontariamente con gli incentivi. Gli altri dipendenti resteranno in cassa integrazione che sarà prorogata fino al 7 luglio. Poi, in base alla commessa Fiat legata all'investimento a Mirafiori, sarà deciso che tipo di cassa adottare.

Lear aveva dato il via alla procedura di mobilità l'11 ottobre scorso per 464 lavoratori, considerati esuberi strutturali su una forza lavoro di 579 unità. Il 22 dicembre la procedura si era conclusa negativamente con il mancato accordo.


Giuseppe Anfuso della Uilm: "Si è chiusa una vicenda - commenta  - che era partita male con la denuncia di esuberi pari a quasi l'80% della forza lavoro. Essere riusciti a contenere il numero delle uscite ci rende molto soddisfatti: abbiamo salvato 300 posti di lavoro" "Siamo riusciti a gestire in modo responsabile - osserva Vittorio De Martino della Fiom - un problema complicato, i licenziamenti unilaterali avrebbero avuto un impatto sociale drammatico. Restano da affrontare problemi legati al futuro produttivo dello stabilimento: la Fiat deve comunicare i prodotti che intende assegnare alla Lear". (ANSA)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lear, accordo raggiunto: esuberi ridotti e mobilità solo per 140 lavoratori

TorinoToday è in caricamento