menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Abit, trattative salva dipendenti in corso ma esito incerto

L'Abit ha in corso trattative, "ma non ha certezze sul loro esito né sulle tempistiche". E' quanto emerso nell'incontro di carattere ancora interlocutorio, che si è svolto in Regione

Il 30 settembre si avvicina e la situazione occupazionale dell'Abit torna a farsi preoccupante. La scadenza riguarda la sospensione della mobilità per i dipendenti dello storico stabilimento di Grugliasco. A meno di due settimane dall'inizio di ottobre ci sono ancora alcune trattative in corso, ma non ci sono certezze né sull'esito che queste avranno, né sulle tempistiche, in realtà fondamentali.

In Regione si è svolto un incontro in cui si è fatto il punto della situazione. Presenti al tavolo tutte le istituzioni, dalla Regione Piemonte, alla Provincia di Torino, ai comuni di Torino e Grugliasco. Quello che è emerso è la disponibilità di tutti i soggetti a sostenere eventuali imprenditori che vogliano garantire il proseguo dell’attività produttiva e ad agevolare la chiusura di accordi in particolare in ambito urbanistico.

“Stiamo lavorando tutti insieme - commenta Claudia Porchietto, assessore al Lavoro della Regione - per garantire che Torino continui ad essere centro d’eccellenza nella trasformazione del latte e che possa ancora contare su un marchio storico che non può scomparire. Siamo molto preoccupati però che i conferitori piemontesi possano uscire penalizzati da questa vicenda. Abit è e deve continuare ad essere un marchio piemontese. Anzi l’auspicio è che qualsiasi trattativa garantisca ancora di più che il prodotto sia totalmente made in Piemonte: a tutela della qualità e dell’occupazione locale”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento