Coronavirus e spesa: Nova Coop adotta le nuove misure per fronteggiare l’emergenza

Nei 63 punti vendita di Piemonte e alta Lombardia attive nuove segnaletiche orizzontali e prescrizioni per rispettare il distanziamento

Immagine di repertorio

 Notizia aggiornata al 10 marzo 2020

Con l’estensione a tutta Italia delle misure di emergenza per contenere il Coronavirus contenute nel Decreto firmato nella notte dal Presidente del Consiglio (DPCM 09 marzo 2020), Nova Coop ha immediatamente esteso le nuove prescrizioni per fare la spesa in sicurezza a tutti i negozi della sua rete di vendita: 60 in Piemonte e 3 in alta Lombardia.

Nello specifico, da questa mattina sono state sistemate all’interno di tutti gli spazi commerciali delle segnaletiche orizzontali che permettono di rispettare le distanze di sicurezza anche nelle aree di maggior affollamento, come i banchi servito e la barriera casse, che da domani verranno via via adeguate con un altro elemento di protezione per i lavoratori e i clienti con barriere in plexiglass. In tutti i punti vendita la cartellonistica verticale e la radio di supermercato offrono ai clienti le raccomandazioni sulle corrette modalità di movimento e il personale ha ricevuto indicazioni sui comportamenti da mettere in atto per contenere gli assembramenti e far rispettare i flussi in ingresso secondo specifiche numeriche. Nova Coop raccomanda a tutti in particolar modo di accedere al punto vendita solo se muniti di carrello della spesa e di non presentarsi in gruppo per fare la spesa ma di definire una persona per famiglia.

Le dotazioni di sicurezza per il personale

A partire dai giorni scorsi tutti gli operatori di cassa sono stati dotati di guanti monouso, con la specifica di effettuarne la sostituzione ogni 2-3 ore e di non portarsi le mani al naso, le orecchie o la bocca. In maniera progressiva su tutta la rete, nel più breve tempo possibile, si sta inoltre procedendo ad installare alle casse barriere protettive in plexiglass, per la maggiore tutela degli operatori. Modalità più stringenti per ridurre i contatti interpersonali sono stati adottati anche lungo la catena logistica.

Potenziati i servizi di spesa online

Da alcuni giorni sono stati potenziati i servizi di Nova Coop per fare la spesa in digitale sulla piattaforma  www.laspesachenonpesa.it, che raggiungono un milione di piemontesi coprendo l’intero territorio comunale di Torino e i seguenti comuni della provincia: Alpignano, Beinasco, Collegno, Grugliasco, Rivoli, Pianezza, Venaria.

Tutti i giorni i servizi sono ora attivi con orario esteso dalle 8 alle 22. Con Coop a Casa è possibile fare la spesa online e riceverla direttamente a domicilio, imbustata dagli addetti Nova Coop. Scegliendo il servizio Drive è possibile ritirare la spesa preparata dagli addetti Coop, in magazzini dedicati, direttamente recandosi in macchina nei due punti di consegna presso l’Ipercoop di Beinasco e il Coop Drive di Torino, Corso Rosselli.

Per venire ulteriormente incontro alla clientela, la Cooperativa ha deciso la gratuità del servizio di consegna Coop a Casa per tutti, senza limitazioni di età, per spese superiori a 60 euro, fino al 12 aprile.

I nuovi orari dei punti vendita e dei bar-ristoro

In ottemperanza a quanto disciplinato dalle misure di emergenza per il contrasto al Coronavirus, Nova Coop precisa che tutti i supermercati e gli ipermercati della rete rimangono attivi con i consueti orari, per tutta la settimana, attuando i provvedimenti necessari a disciplinare il rispetto della distanza di sicurezza interpersonale. Nei giorni prefestivi e festivi chiudono invece le altre attività posizionate all’interno delle gallerie dei centri commerciali.

Dove presenti all’interno delle gallerie commerciali, i bar – ristoro di Nova Coop osserveranno fino al 3 aprile orario 6 – 18 e rimarranno chiusi il sabato e la domenica.

Il Presidente di Nova Coop Ernesto Dalle Rive dichiara:

"In questi giorni è importante rimanere calmi e ad evitare la psicosi da accaparramento. Nei nostri punti vendita non c’è nessun problema di approvvigionamento delle merci e anche la produzione dei nostri fornitori continua normalmente, come l’attività dei magazzini e il movimento dell’intera catena logistica, mentre stiamo dotando i nostri negozi di soluzioni aggiuntive per fare la spesa rispettando le distanze di sicurezza anche all’interno delle superfici commerciali. Abbiamo inoltre predisposto comitati speciali di coordinamento per agevolare il monitoraggio delle operazioni e intervenire tempestivamente laddove dovessero emergere delle criticità. Invitiamo quindi i consumatori a continuare a scegliere i nostri punti vendita con fiducia, adottando la precauzione di fare la spesa solo una persona per famiglia, in modo da ridurre l’affollamento nei negozi e permettere anche al personale di lavorare in modo più agevole e sicuro"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale in città: a perdere la vita uno scooterista di 30 anni

  • Investito dalla sua auto dopo avere dimenticato di inserire il freno a mano: è grave

  • La denuncia: "Aggredito dal vigilante del supermercato perché mi sono abbassato la mascherina"

  • Cammina sulle auto parcheggiate, poi si lancia su una e le sfonda il parabrezza: arrestato

  • Moto cade in tangenziale: centauro grave in ospedale

  • Elezioni 2020, in 23 comuni del Torinese i cittadini sceglieranno il sindaco e il consiglio comunale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento