menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La FedEx di Settimo Torinese

La FedEx di Settimo Torinese

Sciopero contro l'azienda che chiude la filiale e trasferisce i dipendenti in Lombardia

Nonostante gli utili

Sciopero collettivo, il prossimo giovedì 17 maggio 2018, per i dipendenti della FedEx, azienda di spedizioni che nel maggio 2016 ha acquisito la Tnt.

E' proprio questa acquisizione che ha portato le segreterie nazionali a indire lo sciopero, visti i licenziamenti di 81 dipendenti in Piemonte e la chiusura delle filiali di Settimo Torinese, Marene, Galliate, Alessandria e Vigliano Biellese. Con 25 dipendenti costretti ad andare a lavorare a Peschiera Borromeo, in provincia di Milano. 

"Dopo due anni dall’inizio del processo di integrazione l’azienda ha chiuso il secondo trimestre del 2017 con ricavi per 16,31 miliardi di dollari e un utile netto di 755 milioni di dollari - attaccano i sindacati della Filt-Cgil-  In Italia però licenzia ben 361 lavoratori e ne trasferisce 115. In Piemonte ci sono 81 licenziamenti, 25 trasferimenti e cinque filiali che chiuderanno.  Le scelte che sta compiendo Fedex-Tnt sembrano puntare solo allo smantellamento della organizzazione del lavoro più onerosa, ma il modello organizzativo incentrato sulle esternalizzazioni ha determinato e determina disuguaglianze tra i lavoratori e perdita delle competenze necessarie all’attività principale di un corriere espresso".

Il giorno dello sciopero sono stati organizzati un corteo con ritrovo in piazza Derna a partire dalle 8 e che si concluderà alla rotonda dell’Iveco. Un presidio davanti ai cancelli della filiale di Settimo Torinese, sempre dalle 8, e un presidio davanti alla prefettura, in piazza Castello, dalle 11.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento