menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Presse di Mirafiori, altra sospensione dell'attività produttiva: riguarda 566 addetti

Per 5 giorni

Cassa integrazione alle Presse di Mirafiori dove vengono stampati particolari di carrozzeria e motori dell’auto. Lo rende noto la Fiom-Cgil a seguito di una comunicazione giunta all’organizzazione sindacale dall’azienda (Fca). L’ulteriore sospensione dell'attività produttiva sarà nei giorni 13, 14, 19, 20 e 21 dicembre e riguarderà 566 addetti.

Questa sospensione dell’attività segue i 2 giorni di cassa integrazione ordinaria del mese di settembre e i 10 giorni del mese di ottobre.
E’ dal 2013 che alle Presse si ricorre, a singhiozzo, alla cassa integrazione e come precisa Edi Lazzi, Segretario provinciale della Fiom Cgil, “tutti i settori di Mirafiori negli ultimi anni non hanno mai smesso la cassa integrazione”.

Edi Lazzi e Bruno Ieraci, responsabile delle Presse di Mirafiori per la Fiom Cgil torinese, dichiarano: “A conferma delle preoccupazioni espresse lo scorso giugno in occasione della presentazione del Piano Industriale all’assessore regionale Balocco, e come previsto dalla FIOM, in assenza di investimenti i lavoratori sono costretti a subire uno stillicidio di giornate di cassa integrazione. Il nuovo management è stato incaricato, per quanto riguarda le responsabilità dell'area Emea, ma non ci sono segnali di miglioramento riguardo il futuro degli stabilimenti italiani”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento