rotate-mobile
Domenica, 16 Gennaio 2022
Cronaca Corso Casale

Un parco ambientale al posto dell'ex zoo: alla riqualificazione ci penserà Zoom

Il progetto porterà sul territorio nuovi posti di lavoro e contribuirà a incrementare l'indotto turistico cittadino

Come previsto, sarà Zoom a occuparsi della riqualificazione di Parco Michelotti. La società si è aggiudicata infatti il bando della Città di Torino per la concessione trentennale dell'area che lungo Po, fino al 1987, ospitava uno zoo.

Un progetto che si sviluppa su tre aree: una di libero accesso, che verrà riqualificata da Zoom ma che resterà ad accesso libero, e due invece accessibili tramite biglietto al "Parco ambientale" (costo previsto tra i 4 e i 16 euro, ndr) che verrà realizzato e gestito dalla stessa società. Nel dettaglio, lo spazio “outdoor” con una “Children Farm”, dove si potranno vedere animali delle fattorie di tutto il mondo; lo spazio “indoor” con la “Biosfera” che riprodurrà un ecosistema del Rio delle Amazzoni, ovvero una foresta pluviale con piante, uccelli, rettili, anfibi, pesci e invertebrati.

Un disegno che l'amministrazione attuale ha ereditato da quella precedente e di cui si dichiara manifestatamente non entusiasta ma che, si è calcolato, aumenterà l'indotto turistico di cittadino di 5 milioni annui, con un incremento del 15% dei visitatori (250/300mila presenze), un aumento del 35% del commercio locale e una rivalutazione del patrimonio immobiliare della zona. Senza contare la creazione di circa 100 posti di lavoro.

“Non sono mai entusiasta quando uno spazio pubblico non viene gestito dal pubblico - ha dichiarato il vicesindaco Guido Montanari - , ma sull’area ci siamo trovati un progetto già in essere, che non ci sentiamo di buttar via. Lavoreremo però per migliorare la qualità degli spazi pubblici, accelerare i tempi burocratici e garantire che il profitto non vada contro gli interessi collettivi, seguendo un percorso concordato e partecipato”. Con l'occasione verrà inoltre riqualificato il percorso ciclopedonale dell’area e saranno creati un’area giochi bimbi da 1500 mq e un’area attrezzata per ginnastica senior, integrata con anelli di riscaldamento, percorso orienteering e running di circa 1,4 km.

Entusiasta invece del progetto il consigliere democratico Enzo Lavolta: "Mi auguro - ha dichiarato - che i lavori possano iniziare quanto prima", così come chiesto anche dal consigliere Fabrizio Ricca (Lega Nord), che ha inoltre sollecitato convenzioni per il trasporto pubblico con Gtt. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un parco ambientale al posto dell'ex zoo: alla riqualificazione ci penserà Zoom

TorinoToday è in caricamento