Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca San Donato / Corso Regina Margherita

Abusa della figlia della convivente ricoverata al Regina Margherita

Sono finiti in manette un uomo e una donna per l'abuso sessuale ai danni di una tredicenne, figlia di lei. La ragazza era ricoverata da anni per alcuni handicap fisici e psichici

E' stato sorpreso ad abusare della figlia della convivente, all'ospedale Regina Margherita di Torino. Secondo quanto riporta il quotidiano La Stampa, la ragazza, di 13 anni, è "affetta da una sindrome congenita, aggravata dall’assunzione della pillola, unita a un leggero handicap psichico". L'uomo, di 41 anni, è stato incastrato da un filmato della Procura che immortala l'abuso ai danni della figliastra.

L'uomo, inchiodato dal filmato, ha confessato. "La mamma - ha aggiunto - sapeva tutto". I sospetti erano nati qualche giorno fa, alimentati dalla frase sentita da un'infermiera: "Devi fare quello che ti dico - aveva detto la madre della bambina alla figlia - altrimenti non...".

Anche la donna, la quarantatreenne madre della ragazza e convivente dell'uomo, è finita in manette. L'accusa, coordinata dal pm Marco Sanini, di abuso sessuale con l’aggravante dell’handicap psichico. L'avvocato della difesa, Andrea Professione, e la donna hanno negato con forza. "No, non sapevo nulla - ha detto l'imputata -, sono addolorata. Mi sento doppiamente danneggiata, come donna e come madre".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusa della figlia della convivente ricoverata al Regina Margherita

TorinoToday è in caricamento