rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Rivoli

Violenza contro le donne tra le mura di casa: quattro uomini arrestati a Torino, Rivoli, Moncalieri e Collegno

La violenza tra le mura di casa, la violenza che arriva dai mariti o dai compagni. Quattro le vittime che hanno denunciato i maltrattamenti ai carabinieri del comando provinciale. Gli episodi sono avvenuti a Torino, Rivoli, Moncalieri e Collegno. Quattro sono gli uomini arrestati per maltrattamenti e violenze contro altrettante donne, due di loro aspettano un bambino.
  
Il primo caso a Torino in zona Lucento dove un 25enne ha aggredito la convivente, una donna al primo mese di gravidanza. L’aggressione in mezzo alla strada, in piena notte. La scena è stata notata da una pattuglia del radiomobile che è subito intervenuta. Ai militari la donna ha raccontato mesi e mesi di botte e minacce. È stata accompagnata al pronto soccorso del Maria Vittoria per accertamenti: ha riportato contusioni multiple, per questo è stata dimessa con sette giorni di prognosi. 

I carabinieri sono intervenuti anche a Collegno dopo che una donna ha chiamato il numero di emergenza. Quando i militari sono entrati nell’alloggio, l’uomo li ha accolti brandendo un coltello. Sono stati costretti a immobilizzarlo utilizzando lo spray urticante. Dopo averlo bloccato lo hanno arrestato. La donna, incinta, è stata accompagnata all’ospedale San Luigi di Orbassano dove le è stata riscontrata una lesione guaribile in 15 giorni.

I carabinieri di Rivoli hanno fermato anche un 35enne per aver violato le prescrizioni del tribunale, emesse a seguito di un procedimento per maltrattamenti nei confronti della convivente e dei familiari.  

Violenze psicologiche ripetute nel tempo e continue umiliazioni, divieti, insulti. È quanto ha denunciato una donna ai carabinieri del radiomobile di Moncalieri intervenuti per una lite in famiglia, su richiesta dalla donna. Il marito 50enne è stato arrestato. “Non mi ha mai picchiata, ma la vita con lui è diventata un inferno, da alcuni mesi. Non possono fare niente, mi umilia in continuazione, mi sento prigioniera”, ha detto ai carabinieri.

Se sei vittima di violenza o stalking chiama il 1522

Il 1522 è un numero telefonico gratuito, attivo 24 h su 24 che accoglie, con operatrici specializzate, le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking. Il servizio è promosso dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Pari Opportunità. 

Le donne piemontesi hanno a loro disposizione anche l’applicazione Erica, uno strumento interattivo e veloce che consente loro, in caso di necessità, di mettersi in contatto con i numeri pre caricati, essere geo localizzate e di individuare in tempi brevissimi il centro anti violenza più vicino.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Violenza contro le donne tra le mura di casa: quattro uomini arrestati a Torino, Rivoli, Moncalieri e Collegno

TorinoToday è in caricamento