Cronaca

La città si prepara a celebrare la Giornata contro la violenza sulle donne

Il 25 novembre Torino aderirà alla Giornata istituita dall'Onu, come ogni anno, con una serie di iniziative

Le panchine rosse contro la violenza sulle donne

Torino si prepara a celebrare il 25 novembre, giornata nazionale contro la violenza sulle donne. E lo fa con una locandina arancione - il colore simbolo dell'evento -, stavolta con un messaggio rivolto ai carnefici e non alle vittime.

"La città dunque, aderisce come ogni anno all'iniziativa - ha detto l'assessore alle Pari Opportunità Marco Giusta - e per l'occasione saranno molti gli eventi a tema in programma sul territorio. Stiamo costruendo una tabella di marcia degli incontri e delle proposte, nelle circoscrizioni ma anche fuori Torino, a Pinerolo e Orbassano".

Il 25 novembre ci sarà anche un momento istituzionale in Sala Rossa, dedicato a questa giornata, stabilita ufficialmente dall'Onu nel 1999, in ricordo del brutale assassinio nel 1960 delle tre sorelle Mirabal, considerate esempio di donne rivoluzionarie per l'impegno con cui tentarono di contrastare il regime di Rafael Leónidas Trujillo in Repubblica Domenicana. 

Incontri, mostre, proiezioni e dibattiti aperti al pubblico dunque: forse il modo più efficace per sensibilizzare sull'argomento sia le donne, che non devono accettare condizioni di violenza bensì denunciare, che gli uomini.

E i dati Istat rivelano che, da quando la campagna di sensibilizzazione sul territorio è diventata capillare e costante, la consapevolezza del rifiuto della condizione di violenza e di conseguenza le denunce da parte delle vittime sono aumentate. Se nel 2007 i servizi torinesi che si occupano di assistere le donne vittime di violenza, avevano registrato 80 casi, nel 2015 le schede esaminate sono state 700

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La città si prepara a celebrare la Giornata contro la violenza sulle donne

TorinoToday è in caricamento