rotate-mobile
Cronaca

A Torino i funerali dei coniugi Vincelli, dopo l’esito delle autopsie

La famiglia vuole solo parenti più stretti per dare l'ultimo saluto a Salvatore e Nunzia

Il nulla-osta ai funerali di Salvatore Vincelli e Nunzia di Gianni sarà dato a seguito dei risultati delle autopsie sui cadaveri dei coniugi uccisi da un 17enne su mandato del loro figlio 16enne

Martedì 10 gennaio i due, originari della provincia di Torino, sono stati trovati morti nella loro casa a Pontelangorino nel Ferrarese. Erano i titolari del ristorante “La Greppia” di San Giuseppe di Comacchio.

I corpi sono stati trovati in due punti diversi della casa, lui in garage e lei in cucina, con sacchetti di plastica in testa. Salvatore Vincelli e Nunzia Di Gianni erano arrivati nel Ferrarese oltre dieci anni fa e nella casa dove sono stati ritrovati privi di vita vivevano da poco più di un anno in affitto insieme al figlio minore.

L’ultimo saluto alla coppia, in forma privata con i soli parenti stretti, sarà dato a Torino dove vivono il primo figlio di Salvatore, Alessandro, e altri famigliari. La data non è ancora stata decisa e dipende dai tempi dell'esame autoptico.

Alessandro Vincelli, alcuni giorni dopo la brutale uccisione del padre Salvatore Vincelli e della sua compagna Nunzia Di Gianni, ha affidato ai social il suo ricordo: "Avete cercato di dare tutto quello che potevate a mio fratello". E proprio il fratello 16enne potrebbe essere trasferito nel carcere di Torino per avvicinarlo ai famigliari rimasti. 
 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Torino i funerali dei coniugi Vincelli, dopo l’esito delle autopsie

TorinoToday è in caricamento