Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca Centro / Piazza Vittorio Veneto

Dal rock britannico alle canzoni italiane: la bellezza di Torino in 7 video musicali

Nel 1999 gli Stereophonics girarono qui un loro video. Ecco altri 6 video che mostrano il fascino della nostra città

La bellezza di Torino rende la nostra città un'ambientazione perfetta per grandi e piccole storie: il cinema, che per quanto riguarda l'Italia è nato qui, ha amato moltissimo Torino, dove sono stati ambientati moltissimi film di ogni tipo, italiani e stranieri, in alcuni casi persino facendo impersonare a Torino il ruolo di altre grandi città italiane e internazionali.

Ma non è solo nei film che possiamo rivedere vie, palazzi e panorami a noi familiari. Anche numerosi cantanti e gruppi hanno scelto di ambientare qui i videoclip delle loro canzoni. Escludendo – per ovvi motivi – i nomi della musica torinese come Linea 77, Subsonica e tanti altri, ecco i 7 video musicali più famosi ambientati a Torino: tre cantanti singoli, un duetto e tre band di cui una tra le più note del rock britannico degli ultimi vent'anni, gli Stereophonics.

È venerdì – Max Pezzali

Tratto dal sesto album solista di Pezzali, Astronave Max, uscito nel 2015. Il video mostra una macchina che al tramonto procede lungo l'autostrada Torino-Bardonecchia, in direzione fuori città, con la Sacra di San Michele ben visibile sulla destra.

Pronti, partenza, via! – Fabri Fibra

Tratto dall'album Guerra e Pace del rapper marchigiano, uscito nel dicembre 2012: il video, incentrato sul dualismo tra bene e male, è girato interamente tra la Reggia di Venaria e il Museo Egizio.

Attimo – Gianna Nannini

Tratto da Giannadream – Solo i sogni sono veri del 2009. Il video mostra il rapporto a distanza tra la Nannini e una sensualissima Valeria Solarino. Una (invidiabile) vista sulla Mole dalla propria stanza, il ponte Umberto I, l'obelisco di piazza Crimea, i Murazzi e corso Cairoli sono i posti più riconoscibili. Curiosità: sia questo sia il video di Fabri Fibra hanno la regia di Cosimo Alemà.

50mila – Nina Zilli e Giuliano Palma

Inizialmente il pezzo faceva parte dell'EP anch'esso intitolato 50mila (2009), poi inserito nel primo album in studio della cantautrice piacentina Nina Zilli: la canzone è scritta e co-interpretata da Giuliano Palma, che all'epoca suonava ancora con i torinesi Bluebeaters. Il video è girato quasi interamente in un vecchio tram torinese, della città si intravvedono pochi scorci identificabili nel centro città: la canzone fu poi inserita anche nel film Mine Vaganti e nel videogame PES 2011.

Sing-hiozzo – Negramaro

Tratto dal quinto album della band pugliese, Casa 69, uscito nel 2010: la canzone fa anche parte della colonna sonora del film Vallanzasca – Gli angeli del male. Il video mostra un astronauta con tanto di tuta spaziale aggirarsi tra piazza Castello, piazza Palazzo di Città, piazza Carlo Alberto, via Pietro Micca, la Galleria Romana e i portici di Piazza San Carlo: alla fine si scopre essere tutto un test per l'ignaro astronauta.

Cleptomania – Sugarfree

La band catanese non è tra le più famose, ma questo singolo (scritto da un collaboratore di Gela del gruppo) fu uno dei singoli più ascoltati del 2005. Tratto dall'album Clepto-manie (al plurale), nel video alterna momenti di esecuzione del brano da parte del gruppo e i (romantici) furti del protagonista. Il video può vantare la partecipazione di volti noti di Zelig come Geppi Cucciari, ed è stato interamente girato nel centro commerciale Parco Dora di via Livorno, di cui si possono vedere anche alcuni lavori in corso poi completati.

Pick a Part That's New – Stereophonics

Gli Stereophonics sono una delle band più longeve e popolari del rock britannico (sono del Galles). Le loro canzoni le abbiamo sentite milioni di volte: basti pensare alla pubblicità dell'assicurazione con Have a Nice Day, a Dakota in Fifa Manager 2006 e Pes 2010 (insieme con A Thousand Trees), a Maybe Tomorrow nei telefilm Cold Case e One Tree Hill. Ecco, nel 1999 uscì il loro secondo album Performance and Cocktails che come terzo singolo estratto propose Pick a Part That's New. Per il video fu scelta Torino, dove esattamente trent'anni prima, nel 1969, era stato girato il capolavoro cinematografico Un colpo all'italiana. Il videoclip degli Stereophonics è un omaggio a quel film, e mostra le mitiche Mini Cooper sfrecciare inseguite da un vigile urbano in bici tra Murazzi, piazza Vittorio, Valentino, Fontana dei 12 mesi, Laghetto di Italia '61, Palazzo a Vela e ancora altro. Da non perdere

(Immagine tratta dal video di Sing-hiozzo)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dal rock britannico alle canzoni italiane: la bellezza di Torino in 7 video musicali

TorinoToday è in caricamento