rotate-mobile
Mercoledì, 18 Maggio 2022
Cronaca Piazza San Giovanni Vincenzo

Cappella della Sindone, il video dell'incendio a 20 anni di distanza: la riapertura entro inizio 2018

Nella notte tra 11 e 12 aprile 1997 l'incendio che mise in pericolo la Sacra Sindone. Le immagini dell'epoca e la situazione dei lavori di restauro costati 30 milioni di euro

Sono passati esattamente 20 anni da quella notte tra venerdì 11 e sabato 12 aprile 1997 quando, poco prima di mezzanotte, un furioso incendio si sviluppò nella Cappella della Sindone, posta tra il Duomo di Torino e Palazzo Reale, in pieno centro città. E mancano ormai pochi mesi alla riapertura dopo i complessi lavori di restauro, costati 30 milioni di euro e che dovrebbero terminare tra la fine di quest'anno e l'inizio del 2018.

Le fiamme devastarono la cappella seicentesca di stile barocco, progettata da Guarino Guarini, e si estesero successivamente al torrione nord-ovest del palazzo distruggendo alcune decine di quadri preziosi. Solo alle luci dell’alba i vigili del fuoco riuscirono a spegnere definitivamente le fiamme. In particolare fu il pompiere Mario Trematore a dirigere le operazioni di spegnimento e a portare la Sindone fuori dall'incendio.

Il sacro lenzuolo non era stato direttamente interessato dall’incendio perché quattro anni prima, il 24 febbraio 1993, per consentire i lavori di restauro della Cappella, era stata provvisoriamente trasferita insieme alla teca che la custodiva al centro del coro della Cattedrale, dietro all’altare maggiore, protetta da una struttura di cristallo antiproiettile e antisfondamento appositamente costruita. Durante l’incendio, nella Cappella la temperaturà superò i 1000 gradi centigradi, ragion per cui se la Sindone fosse stata ancora conservata nell’altare progettato da Antonio Bertola al centro della Cappella, sarebbe andata completamente distrutta dalle fiamme.

Anche se la Sindone e la sua teca non furono interessate dal fuoco dell’incendio, nel corso di quella notte fu deciso da Mario Trematore e dai suoi colleghi di rompere la struttura di cristallo e di portare via la Sindone, onde evitare sia i rischi di un crollo anche solo parziale della cupola della cappella, sia i possibili danni provocati dall’acqua degli idranti usati dai vigili del fuoco.

La Sindone fu quindi salvata dall'incendio, non così per la Cappella del Guarini.

Ecco le immagini di quella notte drammatica di venti anni fa in questo video d'epoca tratto da "La Storia Siamo Noi"

:

LAVORI DI RESTAURO E DATA RIAPERTURA DELLA CAPPELLA DELLA SINDONE: CONTINUA A LEGGERE >>>

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cappella della Sindone, il video dell'incendio a 20 anni di distanza: la riapertura entro inizio 2018

TorinoToday è in caricamento