Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca

Viceprefetto si toglie le multe, indagato per abuso d'ufficio

Lo scorso maggio si era preso una multa perché guidava una macchina senza il contrassegno dell'assicurazione e carta di circolazione. Presentato il ricorso, è stato respinto dalla Polstrada e poi approvato da lui stesso come viceprefetto

Un viceprefetto di Torino è indagato per abuso d'ufficio perché, dopo aver presentato ricorso per due multe stradali, ha accolto lui stesso il ricorso. La vicenda è avvenuta nel capoluogo piemontese lo scorso maggio e ha come protagonista un viceprefetto aggiunto. L'uomo era stato sorpreso dagli agenti alla guida dell'auto del padre senza il contrassegno dell'assicurazione e la carta di circolazione: inevitabile la sanzione di 78 euro.

Alcune settimane dopo aveva presentato ricorso sostenendo che vi fossero "ragioni di sicurezza e emergenza, come previsto dall'art. 4 della legge 689 del 1981". La Polstrada si era opposta. Il 28 settembre, però, il ricorso era stato accolto dalla Prefettura del capoluogo piemontese, con in calce proprio la firma del viceprefetto multato. Anche in questo caso, la denuncia da parte della Polizia stradale è scattata d'ufficio. (Ansa)
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Viceprefetto si toglie le multe, indagato per abuso d'ufficio

TorinoToday è in caricamento