Cronaca Barriera di Milano / Via Moncrivello

Via Moncrivello: con Arcobaleno torna l'associazionismo nel quartiere

Da aprile rinasceranno l'area verde di via Moncrivello e l'ex circolo Passoni. A prendersi carico della comunità del quartiere saranno la sesta Circoscrizione e l'associazione Arcobaleno

Verrà presto ristrutturato il giardino di via Moncrivello, a pochi passi da via Bologna. Il nuovo volto dell’area verde, la cui trasformazione inizierà a partire da aprile, si accompagna alla riassegnazione da parte del comune dell’edificio adiacente, che un tempo era sede del circolo Passoni. A collaborare con i residenti del quartiere, per lo più anziani, saranno le associazioni Arcobaleno e Unicorno, a cui è stata assegnata la gestione del palazzo e dell’area verde.
 
 “Il giardino – ha dichiarato il Consigliere Vincenzo Saturnino – dovrà essere all’altezza della sua funzione aggregativa. È un punto di riferimento per i bambini e gli anziani del quartiere, e contemporaneamente è lì che si recano i padroni di cani con i propri animali. Il progetto di restrutturazione prevede la creazione di tre aree, dedicate agli anziani, ai bambini e ai cani, in modo da permettere ad ognuna delle tre categorie di fruirne senza impedire il lieto vivere delle altre. In particolare al momento abbiamo riscontrato problemi di igiene, per via della mancanza di una struttura creata ad hoc per i bisogni dei cani”.
 
 
Lo spazio occupato dal giardino è molto ridotto, ma, come ha assicurato Saturnino, “si può adattare, con il supporto dei residenti che collaboreranno con noi”. Il risultato dovrà essere la rinascita dell’aggregazione in via Moncrivello, a partire dalla popolazione anziana. “Un tempo – spiega Nadia Conticelli, Presidente della Sesta Circoscrizione – la funzione aggregativa era assicurata dalla presenza del circolo Passoni. Ma negli ultimi anni questo si era trasformato in una sorta di circolo privato con finalità politiche, perdendo di vista la propria funzione primaria. Per questo il Comune ha ritenuto opportuno scegliere dei nuovi partner, richiedendo loro servizi indirizzati al sociale, attenti alla realtà del territorio e a basso costo”.
 
Ecco perchè l’associazione Arcobaleno è stata identificata come l’interlocutore ideale per la realtà di via Moncrivello. Da sempre attenta alle realtà marginali della comunità torinese e all’economia informale, Arcobaleno è presente sul territorio di tutta la città con iniziative dedicate alle categorie più deboli, in particolare agli anziani e ai malati di mente. “Nella sede dell’ex circolo Passoni – illustra Vittorino Mega, uno dei responsabili dell’associazione – creeremo un nuovo centro in relazione con il resto del quartiere, da dove continuare a proporre iniziative attente al sociale. Nella stessa zona ci occupiamo già da tempo del giardino di via Spontini, dove la nostra attività è molto simile a quella richiesta da Saturnino: anche lì contribuiamo al contatto tra anziani, bambini e stranieri”.
Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Moncrivello: con Arcobaleno torna l'associazionismo nel quartiere

TorinoToday è in caricamento