menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Leoncavallo, addio clochard

I vigili urbani della sezione di Barriera di Milano hanno sgomberato i disperati che dormivano a due passi dall'anagrafe. "Lì non possono stare" spiega la circoscrizione

Metodi estremi contro l’allarme senzatetto in via Leoncavallo. Dopo le continue risse e gli ultimi interventi dei vigili urbani la circoscrizione Sei ha chiesto la collocazione di due cancellate per sbarrare la strada ai clochard oltre ad un presidio fisso delle forze dell’ordine.

Un problema, quello degli accampamenti abusivi di via Leoncavallo, che si trascina stancamente da anni e anni. Come sanno bene i fruitori dell’anagrafe e della vicina biblioteca. Eppure tutti i rimedi studiati per liberare quel piazzale si sono rivelati sino ad oggi davvero inefficienti. Persino i new jersey in cemento non sono riusciti ad allontanare coperte e materassi.

Ai vigili urbani della sezione di Barriera di Milano è toccato intervenire di recente per sgomberare i mini-appartamenti di fortuna. Davvero tanti se consideriamo che fino a pochi giorni fa erano in sette a dormire nel tugurio a cielo aperto.

“Queste persone devono trovare uno spazio nei dormitori della città di Torino – spiega la presidente della circoscrizione Sei Nadia Conticelli -. Non possono dormire sotto quelle arcate, alcuni di loro occupano le vie d’uscita e in passato abbiamo anche avuto problemi di ordine pubblico. Non possiamo certo rischiare che si verifichi qualche incidente”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento