Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Filadelfia / Via Vincenzo Steffenone

Via Bruno: contro la velocità in arrivo l'attraversamento rialzato

In via Giordano Bruno verrà realizzato un attraversamento rialzato per arginare le corse dei veicoli. Il limite di velocità sarà messo ai 30 chilometri orari

Non sarà più considerata come un’autostrada dentro la città: per arginare la velocità in via Giordano Bruno si stanno per prendere dei provvedimenti, in primis un attraversamento pedonale rialzato all’incrocio con via Steffenone.

“Il tratto di Via Giordano Bruno, tra corso Bramante e Via Montevideo è ritenuto dagli automobilisti un’arteria ad alta percorrenza – afferma il Coordinatore alla Viabilità della Circoscrizione Nove, Massimiliano Miano – l’elevata velocità con cui le auto percorrono il tratto in questione mettono a duro repentaglio l’incolumità dei pedoni che non riescono ad attraversare in assoluta sicurezza”.

“Negli anni, interpellanze e ordini del giorno approvati dalla Circoscrizione e non ultima una petizione popolare con oltre 300 firme, dettata dalle molteplici richieste pervenute da parte dei residenti del primo tratto del centro abitato di Via Giordano Bruno, per intenderci, da Corso Bramante a Corso Sebastopoli, strada a due corsie con doppio senso di marcia, con un unico impianto semaforico posto all’incrocio con corso Sebastopoli, i quali lamentano l’elevato rischio di pericolosità nell’attraversamento pedonale”.

Miano annuncia la svolta: si è deciso di realizzare l’attraversamento rialzato in prossimità con via Steffenone. “La piattaforma rialzata, avrà una lunghezza complessiva di metri 10 ed una altezza di 7 centimetri rispetto al livello stradale; le rampe di collegamento avranno una lunghezza di 1 metro ed una pendenza del 7%. L’intervento prevede altresì l’istituzione del limite di velocità di 30 km/h e la tracciatura di sistemi di rallentamento ad effetto ottico”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Bruno: contro la velocità in arrivo l'attraversamento rialzato

TorinoToday è in caricamento