rotate-mobile
Cronaca Barriera di Milano / Via Elvo, 19

Via Elvo, sotto sequestro un circolo privato: due denunce e un arrresto

Il Presidente del Circolo ed il gestore del locale sono stati denunciati all'Autorità Giudiziaria perché senza autorizzazione per l'intrattenimento danzante e verifica agibilità dei locali e per altre irregolarità

Gli Agenti del Nucleo di Polizia Amministrativa, Progetti Mirati, Nucleo Investigazioni Scientifiche e Tecnologiche dei Vigili insieme ai Carabinieri della Stazione Barriera di Milano, durante un controllo in un Circolo Privato “The Best” in via Elvo 19 (oggetto di molti reclami da parte dei residenti per disturbo) hanno accertato che molti frequentatori erano sprovvisti di tessera associativa. Durante l'ispezione gli agenti hanno verificato che l'attività era condotta da un cittadino nigeriano che gestiva la serata per conto del presidente del Circolo. Le modalità di gestione riscontrate sono però risultate essere quelle tipiche della discoteca e non di un circolo privato. Infatti l’accesso al locale era regolato da tre persone previo pagamento del biglietto d’ingresso e della consumazione.


Il Presidente del Circolo ed il gestore del locale sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria perché senza autorizzazione per l’intrattenimento danzante e verifica agibilità dei locali e per altre irregolarità (divieto di fumo e somministrazione alcolici fuori orario) non rispettate. Al riguardo il Circolo è stato posto sotto sequestro e i gestori sanzionati con oltre 10 mila euro . Alcuni frequentatori del locale hanno tentato di fuggire all’identificazione dei Vigili ed uno di essi, nel tentativo di scappare, si è opposto agli agenti che lo hanno arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e indagato perché sprovvisto di documenti di identità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Elvo, sotto sequestro un circolo privato: due denunce e un arrresto

TorinoToday è in caricamento