menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via degli Ulivi, arrestato l’uomo che investì un vigile giovedì scorso

Il fermato è un marocchino di 60 anni, preso all'uscita del suo palazzo mentre stava per lasciare l'Italia

E' stato arrestato ieri sera a Torino il conducente dell’Opel Astra che, lo scorso 11 febbraio, aveva investito un motociclista della polizia municipale in via Bologna, provocandogli la frattura della clavicola. Si tratta di Ennouri Abdelaziz, 60enne marocchino e intestatario dell'auto, il quale risultava non essere più residente in città.

L’uomo è stato preso in via degli Ulivi, nel quartiere Falchera dove, nello stesso cortile, nascondeva la macchina che è stata a sua volta scoperta e sequestrata. Gli agenti lo hanno atteso all'uscita del palazzo e, malgrado un tentativo di resistenza, lo hanno bloccato e arrestato. Con sé aveva una valigia con alcuni effetti personali e un'ingente somma di denaro che – come lui stesso ha confessato – gli sarebbe servita per lasciare l’Italia e tornare in Marocco.

Soddisfazione per l’arresto da parte di Alberto Gregnanini, comandante della municipale di Torino: “Ringrazio quanti si sono impegnati nelle indagini. La sicurezza stradale è il principale impegno nel quale gli agenti di polizia municipale investono tempo e risorse. Lavoriamo perché vengano ridotte le situazioni in cui questa viene messa a rischio e riteniamo un successo ogni operazione con la quale possiamo riaffermare che la fuga non paga”.

Ricapitolando quanto avvenuto, il 60enne aveva investito il vigile dopo essere fuggito a un controllo di polizia in corso Giulio Cesare, all'angolo con via Noè. L’operatore era quindi stato trasportato presso l’ospedale Gradenigo. Da segnalare infine come il rinvenimento dell’auto e il successivo fermo dell’uomo siano stati possibili anche grazie alla collaborazione di alcuni cittadini, i quali avevano segnalato ai poliziotti l’esatto punto in cui il pirata della strada aveva nascosto il veicolo. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento