Cronaca Borgo Vittoria / Via Breglio

Via Breglio stroncata dai cantieri. Tante le serrande chiuse e i cambi di gestione

L'associazione di via è alle corde. Dopo cinque anni di lavori molti negozi hanno chiuso bottega. Un problema da risolvere anche per la circoscrizione Cinque

La stazione ferroviaria Rebaudengo, realizzata tra via Fossata e via Breglio, ha aperto al pubblico. Ma nonostante l'inaugurazione a borgo Vittoria si parla d’altro. Gli ultimi cinque disastrosi anni di cantiere hanno finito per danneggiare le attività commerciali dell’intero quartiere. La chiusura di via Breglio per la costruzione del cavalcavia e i lavori eterni del passante ferroviario hanno finito giorno dopo giorno per mettere in ginocchio una buona fetta di commercianti.

Negli ultimi anni numerosi esercizi hanno chiuso o, nei casi migliori, cambiato gestione. E la situazione è peggiorata negli ultimi mesi a causa della crisi che si è portata via altri negozi. E passeggiando lungo la via ancora oggi si possono notare tante serrande abbassate e cartelli con su scritto “affittasi” oppure “ci siamo trasferiti”. “Senza un nuovo progetto questa via rischia di trasformarsi in un deserto – dichiara uno dei commercianti -. I negozianti si trovano con l’acqua alla gola e di questo passo non potranno andare avanti ancora per molto”.

Ma i cantieri non rappresentano l’unica nota dolente. Di sgravi se ne sono visti pochi e la via, una volta aperto il cavalcavia, è diventata soltanto un passaggio per arrivare nella vicina Barriera di Milano. “Il Comune di Torino non si è più fatto vedere – lamenta Patrizia Melis a nome dell'associazione commercianti di via Breglio -.  Per cinque anni abbiamo convissuto con i cantieri ma nessuno si è mai preoccupato di portare avanti un progetto per riqualificare la zona e per aiutare le attività. E questi sono i risultati”.

Un problema da non sottovalutare secondo la coordinatrice al Commercio della circoscrizione Cinque Mara Francese. “Non è sicuramente un bel momento per gli esercenti di borgo Vittoria – spiega Francese -. I cantieri e la crescente crisi hanno avuto un brutto impatto su tutto il quartiere. Certe difficoltà non potranno essere superate da un giorno all'altro ma da noi sicuramente faremo il possibile per venire loro incontro”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Breglio stroncata dai cantieri. Tante le serrande chiuse e i cambi di gestione

TorinoToday è in caricamento