menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La vernice rossa gettata all'interno della chiesa (foto da Facebook)

La vernice rossa gettata all'interno della chiesa (foto da Facebook)

Interrotta la messa per protesta, gruppo di manifestanti getta vernice rossa per terra

Otto sono stati denunciati

Una manifestazione di protesta di un gruppo di antagonisti nella mattinata di oggi, domenica 4 febbraio 2018, ha interrotto la messa nella chiesa di San Tommaso, in via Monte di Pietà 11, contro il presidente della Turchia Recep Tayyip Erdogan.

Una quindicina di persone ha fatto irruzione nell'edificio di culto, ha raggiunto l'altare e ha letto un messaggio contro la visita del leader anatolico prevista per domani, lunedì 5 febbraio 2018, a Roma e in Vaticano. I manifestanti hanno anche srotolato uno striscione e hanno gettato a terra della vernice rossa, a simboleggiare del sangue.

Afrin, citata nello striscione, è una città della Siria del nord in cui la Turchia ha lanciato l’operazione “Ramoscello d’ulivo”. "Il simbolo di pace dei cristiani - hanno detto i manifestanti - per coprire una grande operazione militare con bombardamenti e un importante dispiegamento di forze di terra. Ieri la rivoluzione del Rojava ha sconfitto l’Isis a Kobane e Raqqa, oggi viene attaccata con la complicità di tutte le potenze occidentali”.

Il gruppo è poi uscito dalla chiesa, ma gli agenti della digos hanno bloccato e denunciato otto persone con l'accusa di violenza privata e interruzione di una funzione religiosa. Sono esponenti di diversi centri sociali della città tranne una donna curda di 30 anni ritenuta esponente di spicco del Pkk in Italia.

I centri sociali hanno organizzato un corteo di protesta che partirà da piazza Carlo Felice la prossima domenica 11 febbraio 2018.

vernice-rossa-chiesa-san-tommaso-via-monte-pietà-antagonisti-contro-erdogan-180204-2-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento