Cronaca

VenTo: per il 2015 la Pianura Padana sarà ciclabile

E' il sogno dei ricercatori del dipartimento di infrastrutture e progettazione del Politecnico di Milano, che per l'Expò 2015 hanno progettato una pista ciclabile lunga quasi 700 chilometri

Nel 2015 una pista ciclabile collegherà Torino a Venezia. E' la scommessa dei ricercatori del dipartimento di infrastrutture e progettazione del Politecnico di Milano, che hanno presentato il progetto "VenTo". L'idea nasce in funzione dell'Expò che si terrà nel capoluogo lombardo nel 2015, e se messa in pratica costituirà uno dei più importanti tracciati ciclistici di tutta Europa.

"La ciclabile costerebbe solo 80 milioni di euro", spiega il docente del Politecnico milanese Paolo Pileri. Il percorso proposto è lungo quasi 700 chilometri, e tocca i comuni di Torino, Milano, Venezia, Pavia, Cremona, Ferrara, Piacenza, Chivasso e Casale Monferrato. I lavori per la creazione della pista consisterebbero nell'unificazione di tratti già esistenti, che ad oggi sono quantificabili a circa 102 chilometri, a cui aggiungerne altri 432 che necessitano solo di piccoli interventi. 

La nascita di "VenTo" affiancherebbe l'area della Pianura Padana alle più note piste europee. Tracciati come quello del Danubio in Austria, del Reno in Germania, o del cammino di Santiago di Compostela in Portogallo sono esempi virtuosi per gli ideatori del progetto, e lasciano intravedere per i comuni toccati dal percorso la prospettiva di un ingente guadagno. L'arrivo di numerosissimi turisti sarebbe per albergatori e ristoratori una sicura fonte di sviluppo, che coinvolgerebbe decine di comuni del nord Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

VenTo: per il 2015 la Pianura Padana sarà ciclabile

TorinoToday è in caricamento